Articoli taggati ‘vacanze’

Natale 2013, cresce la voglia di mete lontane

martedì, 10 dicembre 2013, 12:08

• Voli: i Paesi europei rimangano la meta preferita degli italiani per le vacanze natalizie (49% delle prenotazioni), ma cresce la quota di chi volerà più lontano (27% contro il 10% dello scorso anno)

• Pacchetti vacanze: è ancora “amour” tra italiani e Parigi, che si conferma la prima destinazione europea; New York rimane al top di quelle a lungo raggio

• Vacanze esclusive: la magia dei borghi

• Crociere: aumenta la durata del viaggio, fino a 11 giorni per le destinazioni extra Mediterraneo, che però a Natale raccoglie il 70% delle prenotazioni

• Ristoranti: si mangia italiano e si cercano le promozioni “scaccia crisi” con sconti fino al 40% sul menu natalizio

Chiasso, 10 dicembre 2013“Vediamo i primi segnali di ripresa per le prenotazioni del Natale e Capodanno. Dopo un periodo buio, cresce in maniera sensibile il numero degli italiani che trascorrerà le festività in viaggio. Scorrendo i dati delle prenotazioni su Volagratis si vede, un aumento delle prenotazioni del 20% rispetto allo scorso anno“. Lo afferma Fabio Cannavale, Executive Chairman di Bravofly Rumbo Group, commentando le evidenze dell’Osservatorio Volagratis per il periodo natalizio 2013, che analizza le ricerche e le prenotazioni effettuate sui siti che fanno capo a Bravofly Rumbo Group, specializzati nell’offerta online di soluzioni per il viaggio e il tempo libero.

Voli, aumentano i viaggi all’estero

Il 76% degli italiani volerà oltre i confini del Paese rispetto al 72% del 2012. La vera novità è la crescita delle prenotazioni su mete di lungo raggio: 27% rispetto al 10% dello scorso anno. Di contro, le città europee vedono diminuire il proprio peso al 49% dal 62% del 2012, mentre i voli nazionali scendono dal 28% al 24%: quindi più estero anche questa stagione per la maggior parte degli italiani.

Grafico 1: Le destinazioni per Natale/Capodanno 2013 (solo volo)

Se in estate sono le destinazioni spagnole a raccogliere la quota maggiore di prenotazioni a livello europeo, a Natale e Capodanno sono le città più a nord a conquistare il podio delle top 5. La classifica rimane sostanzialmente invariata rispetto al 2012 con Londra, Parigi, Amsterdam e Berlino che rimangono salde alle loro posizioni. Madrid segue invece la sorte di Barcellona, uscita lo scorso anno dalla classifica, e cede il quinto posto a Bucarest. La new entry della classifica si distingue per il prezzo più alto a tratta (€112), mentre Parigi è quella più conveniente (€91). In generale, i voli low cost sono scelti nel 56,2% dei casi (con una spesa media di €98) e quelli tradizionali nel 41,5% (€118), ma continuano a crescere i voli combinati che permettono di abbinare proposte di diverse compagnie aeree e categorie di voli, spendendo in media €105.

Grafico 2: top 5 destinazioni UE con prezzo a tratta

Per chi decide di rimanere in patria, i voli nazionali vedono prevalere ancora una volta la Sicilia: Catania e Palermo sono le prime destinazioni della top 5, rispettivamente con il 26,3% e il 12,8% delle prenotazioni. In generale, si spostano in Italia soprattutto le persone che, trasferitesi per motivi di lavoro in altre città, visitano la famiglia in occasione della festività. Questa tendenza è confermata dalla percentuale di chi viaggia da solo: secondo i dati dell’ Osservatorio Volagratis è ben il 40,6% di tutte le prenotazioni effettuate sul sito. Le coppie sono il 37,7%, i gruppi di amici il 13,7% e le famiglie, con uno o più minori, il 9%.

Tutte le destinazioni extra-europee vedono quest’anno un aumento delle prenotazioni. In particolare, a guidare la crescita dell’area asiatica, che passa all’8,4% dal 3,1% del 2012, è la Thailandia che da sola raccoglie un terzo delle prenotazioni verso questa regione. Trend positivo anche per i Paesi del Nord America, all’8,6% dal 3,6%: i viaggi si concentrano soprattutto su Stati Uniti con l’87,6% delle prenotazioni.

New York è la città a stelle strisce più richiesta dagli italiani: quasi 3 prenotazioni su 5 riguardano la Grande Mela, che anche nel 2013 è in vetta nella top 5 delle città extra-europee con un costo medio a tratta di €338. Confermano la propria presenza in classifica Bangkok (€438), che sale al secondo posto dal quarto dello scorso anno, e Miami (€472) che guadagna la quarta posizione. Dubai e Marrakech, rispettivamente seconda e terza lo scorso anno, escono dalla top 5 a favore de L’Avana (€477) e Casablanca (€164).

Grafico 3: Top 5 destinazioni extra-UE con prezzo a tratta

/>

Sulla base delle prenotazioni dei voli di andata e di ritorno, emerge che la maggior parte delle partenze si concentra intorno a Capodanno (34%). Sale quest’anno al 13% la percentuale di coloro che decidono di partire dopo Capodanno, e rimangono fuori una media di 6 giorni, approfittando degli sconti vantaggiosi post festivi.

Roma, la città italiana preferita dagli europei a Natale

Non solo partenze, ma anche arrivi da altri Paesi. Il nostro Belpaese continua ad essere meta ricercata dai turisti stranieri. Sono soprattutto i tedeschi (19,2%) e i russi (17,2%) che hanno scelto l’Italia come meta preferita per le proprie vacanze natalizie. Seguono gli inglesi (10,8%) e i francesi (9,9%).
Il fascino di Roma conquista soprattutto i tedeschi, francesi e spagnoli. Sorprende la quota di turisti russi che ha deciso di atterrare a Milano, ben il 64,1%, forse combinando lo shopping ad una vacanza in una località di montagna. Oltre al Colosseo e la Madonnina, ad attrarre i turisti stranieri sarà quest’anno anche Napoli, rinomata per i suoi presepi e le forti tradizioni natalizie.

Pacchetti vacanze, Barcellona e Berlino entrano nella top 5

Nelle soluzioni di viaggio che includono volo e hotel, Parigi si conferma la meta europea più richiesta anche nel 2013 con l’11,4% delle prenotazioni, in crescita dal 6,9% dello scorso anno. Budapest scivola dalla seconda posizione alla quinta, a pari merito con la nuova entrata Berlino (5,5%), e lascia il secondo posto ad Amsterdam (7,5%). Londra conferma la terza posizione (7,2%) mentre Barcellona esordisce nella top 5 al quarto posto, prenotata nel 6,5% dei casi. La durata media del soggiorno è di 3 notti e i costi a persona sono in linea con quelli dello scorso anno, variando dai €300 di Barcellona, Budapest, Berlino e Amsterdam ai €350 di Parigi, fino ai €400 di Londra. Si parte soprattutto tra Natale e Capodanno (56%), e in particolare il 33% delle partenze si concentra dal 28 al 30 dicembre. Cresce inoltre la quota di chi viaggia nella prima settimana del nuovo anno, dal 15% al 20%.

Anche nei pacchetti vacanze, New York è la destinazione di lungo raggio prediletta dagli italiani e raddoppia il peso sul totale venduto rispetto al 2012, con un prezzo medio a persona attorno ai €1.000 per un soggiorno di 6 giorni. In ripresa le prenotazioni su Sharm el Sheik dopo il nuovo rallentamento registrato a partire dal periodo estivo. Il costo medio a persona per 9 notti tra Natale e Capodanno si aggira attorno ai €900.

Vacanze Esclusive in un borgo o lungo il mare

Hotelyo, il brand di altagamma di Bravofly Rumbo Group specializzato nell’offerta di luxury hotel, segnala che gli italiani che non oltrepasseranno il confine sempre di più scelgono hotel particolari per festeggiare il Capodanno. Le prenotazioni più richieste su Hotelyo sono un hotel di Sorrento con vista mare, un albergo diffuso in un borgo abruzzese e alloggi in Alto Adige. Le permanenze sono soprattutto di 3 notti e preferibilmente con il cenone incluso.

Crociere, l’area Occidentale vince il “derby Mediterraneo”

Le prenotazioni effettuate sul sito Crocierssime.it mostrano una netta preponderanza del Mediterraneo Occidentale: gli itinerari più scelti sono quelli che portano alla Costa Azzurra, Barcellona, Isole Baleari e Tunisia. Nel 2012 era stata l’area Orientale a farla da padrone con viaggi verso la Turchia, Creta e Isole Greche. In generale, quest’anno il Mediterraneo rappresenta il 70% delle partenze a Natale, mentre a Capodanno vede scendere la propria quota al 55% a favore di Dubai (20%), Caraibi (13%) e Isole Canarie (6%).
Le crociere dureranno più del solito: in media 9 giorni a Natale contro i 7 del 2012, arrivando a sfiorare i 10 a Capodanno per il maggior peso delle destinazione extra-mediterranee. Il prezzo medio per una crociera di 7 giorni sul Mediterraneo è di €630 a persona; si sale a €1.500 per le mete extra-mediterranee. Nello specifico, la spesa media per visitare i Caraibi è pari a €1.800 (incluso volo e prima notte in hotel); più convenienti Dubai/Emirati Arabi e le Canarie, rispettivamente €1.400 e €1.140, che comprendono anche il volo.

Ristoranti, per il Cenone vince la tradizione

Le festività natalizie sono ancora sinonimo di cucina italiana, in grado di metter d’accordo tutti i palati: solo il 19% delle prenotazioni per pranzi di Natale e cenoni sulla piattaforma di 2Spaghi.it riguardano ristoranti etnici, orientali in testa.
Il “ristorante” classico è la categoria più richiesta a Natale, in particolare quello in località di montagna. A Capodanno vincono i locali come le enoteche e pub che offrono, oltre alla cena, l’opportunità di continuare la serata in un’unica location. Convivialità e ottima cucina sono gli ingredienti chiave per cene e pranzi in agriturismo, una categoria particolarmente apprezzata nel Centro Italia per il cenone.
Il prezzo medio per queste feste oscilla tra i €70 e i €130, il 40,5% in più rispetto al resto dell’anno. Tuttavia sono molte le promozioni “scacciacrisi” proposte dai ristoratori, che includono sconti fino al 40% o menù fissi tra i €40 e i €70. Anche gustare una cena o pranzo “stellato” può costare meno rispetto agli scorsi anni: il prezzo medio nel 2013 varia tra €90 e i €200 a pasto. Il menu “unico” scompare per lasciare spazio ad alternative, anche per persone con intolleranze alimentari o per chi ad esempio è vegetariano.

Pasqua 2012: Gli italiani scelgono le Capitali Europee e volano a Londra, Parigi, Barcellona, Budapest o in Sicilia per meno di 90€

mercoledì, 21 marzo 2012, 17:31

Chiasso, 21 marzo 2012 – Come ogni anno la Pasqua è un’occasione interessante per prendere il volo e passare qualche giorno lontano dalla quotidianità. Londra, Parigi, Barcellona e Budapest sono solo alcune delle grandi capitali europee dove gli italiani hanno deciso di volare per passare la Pasqua. Volagratis.com , il sito leader per la prenotazione di vacanze, voli, hotel, crociere e auto, ha preso in analisi le prenotazioni con partenza nel periodo pasquale per capire quali sono le tendenze del 2012.

Secondo Fabio Cannavale, fondatore di Volagratis: “La Pasqua 2012 è all’insegna del risparmio e delle vacanze brevi. La nostra analisi mostra che chi prenota un volo su Volagratis.com sceglie principalmente una compagnia aerea low cost. Chi invece preferisce trovare una pratica soluzione di volo+hotel su Viaggiagratis.com sceglie un mini break in Europa, prenotabile con prezzi molto convenienti e all inclusive a partire da 250 euro a persona”.

La crisi” – continua Fabio Cannavale – “rende i viaggiatori più attenti al prezzo, ma gli italiani non rinunciano alle vacanze e prenotano su Internet per trovare le migliori combinazioni di qualità e prezzo. Questa tendenza si riflette nei numeri in forte crescita dei siti del network di Volagratis.com che registrano una forte crescita rispetto agli anni scorsi, ma è anche segnale che il settore travel sta cambiando. I consumatori si sentono sempre più sicuri quando prenotano online e oggi ben 3 dei 5 più grandi operatori del Travel presenti nel mercato italiano sono sul Web”.

Chi prenota un volo sceglie le capitali europee e spende meno di 100€
Gli italiani che hanno effettuato una prenotazione con partenza compresa tra il 4 e l’8 aprile con ritorno entro il 9 aprile mostrano una chiara tendenza nel preferire voli verso le grandi capitali europee. Nella top 5 delle destinazioni più prenotate per la Pasqua 2012 troviamo infatti Londra al primo posto. La capitale inglese è stata scelta dall’11% dei viaggiatori che hanno prenotato il loro volo su Volagratis.com con un prezzo medio a tratta per passeggero di 86€.
Seconda in classifica la classica Parigi scelta dall’8% degli utenti di Volagratis.com che per raggiungerla hanno speso in media 84€ a persona a tratta.

Sul terzo gradino del podio troviamo a pari merito una città siciliana – Catania – e Barcellona: queste due città si accaparrano entrambe il 6% delle prenotazioni anche se il prezzo medio per segmento è molto diverso. Raggiungere Catania per Pasqua costa a chi prenota su Volagratis.com una somma di poco inferiore ai 100€, mentre Barcellona è più economica con un prezzo medio per segmento di sole 73€.

Al quinto posto della classifica troviamo Budapest che quest’anno è scelta dal 5% di chi prenota il proprio volo per la Pasqua su Volagratis.com . La capitale ungherese è anche la più economica con un prezzo medio per segmento a persona di sole 64€.


Si calcola che chi decide di passare la Pasqua in una di queste capitali passerà almeno 3.5 giorni lontano da casa.

Da Milano si vola a Londra, Catania e Barcellona
Prendendo in considerazione le prenotazioni pasquali con partenza da uno dei tre aeroporti milanesi, è evidente che anche i milanesi preferiscono passare la Pasqua all’estero anche se molti di loro scelgono la Sicilia per tornare a casa dai parenti.
La meta più prenotata è infatti Londra, il 10% dei viaggiatori milanesi che prenotano su Volagratis.com andrà infatti nella City per la Pasqua spendendo solo 79€ per passeggero a tratta. Catania e Barcellona sono anche in questo caso a pari merito con il 7% dei booking con partenza Milano e anche in questa occasione la Sicilia è più costosa (92€) rispetto alla Spagna (75€ a tratta a passeggero).

 

Per i romani Pasqua a Budapest, Parigi o Londra
Per i romani le due mete più scelte per la Pasqua sono Budapest e Parigi. Queste due capitali si trovano a pari merito nella posizione più alta della classifica delle mete pasquali più scelte da chi prenota su Volagratis.com un volo con partenza da Roma. Budapest e Parigi si accaparrano entrambe il 13% delle prenotazioni. La prima è più economica con un costo medio inferiore alle 50€, mentre Parigi è più costosa con un prezzo medio per segmento a passeggero di 76€. I romani comunque non disdegnano Londra e la prenotano nel 9% dei casi. Si calcola che il prezzo medio per segmento a persona per raggiungere la City dalla Capitale sia di 102€.


Sempre di più voli low cost e combinati
Per quanto riguarda la scelta dalla compagnia aerea, quest’anno aumenta sempre di più la percentuale di prenotazioni per volare con una compagnia low cost. Se nel 2011 il 55% dei viaggiatori che prenotavano un volo per la Pasqua su Volagratis.com sceglievano un volo di andata e ritorno con una compagnia low cost, quest’anno la stessa percentuale è salita al 66%.
Un viaggiatore su tre sceglie di volare con una compagnia tradizionale, mentre il 5% delle prenotazioni riguarda una delle innovazioni tecnologiche di Volagratis.com, ovvero i voli combinati: le combinazioni in cui l’andata e il ritorno sono operati da due compagnie diverse con la possibilità di mischiare sia i voli di compagnie tradizionali che low cost.

La Pasqua in Europa con i pacchetti Volo+Hotel
Viaggiagratis.com è il sito che permette a ogni viaggiatore di costruirsi su misura il proprio pacchetto Volo+Hotel scegliendo e combinando il volo e l’hotel con incredibile flessibilità. E’ infatti possibile combinare i voli delle oltre 400 compagnie aeree disponibili su Volagratis.com con un’incredibile selezione di hotel in tutte le principali mete vacanziere.
Chi ha preferito questa soluzione di Volo+Hotel per la Pasqua 2012 ha scelto Londra (13%), Berlino (9%), Budapest (8%) Barcellona (7%) e Madrid (7%).
La maggior parte di coloro che ha optato per il Volo+Hotel viaggia in coppia (il 72% delle prenotazioni ha due passeggeri) e spende in media 370€ a persona per un soggiorno di 3 o 4 notti.

Nella classifica delle destinazioni a medio e lungo raggio prenotate su Viaggiagratis.com ci sono Sharm el Sheikh (7%) e New York (6%) prenotabili rispettivamente per 700€ e 1000€ a persona (una settimana).

La Pasqua in Crociera nel Mediterraneo e a Dubai
Crocierissime.it è il sito del gruppo Bravofly specializzato in crociere. Analizzando tutte le prenotazioni per le crociere che ricadono nel periodo pasquale si nota che chi ha prenotato su Crocierissime.it preferisce un itinerario nel Mediterraneo Occidentale (84%). Un’altra fetta importante di prenotazioni sceglie il Mediterraneo Orientale (9%), ma sono interessanti anche i dati per le crociere con destinazione Dubai (4%) o Guadalupa (2%). Il rimanente 1% è per una crociera a Sharm el Sheikh.

Chi decide di passare la Pasqua in crociera in media spende per una settimana circa 559€ a persona per un itinerario di una settimana.

MSC Crociere e Costa Crociere si confermano le compagnie principali anche per il periodo di Pasqua coprendo circa il 90% del prenotato. Si affacciano sul mercato italiano nuove compagnie come Louis Cruises e mantiene la sua presenza Norwegian Cruise Line con la formula freestyle, la crociera dove è possibile usufruire di bar e ristoranti a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Ponte di Ognissanti: Gli italiani scelgono la Sicilia, le capitali europee e l’Egitto.

giovedì, 20 ottobre 2011, 17:16

L’autunno è finalmente arrivato e inizia così anche la stagione dei ponti e dei weekend a spasso per l’Europa e per il mondo. Il primo vero e proprio giorno festivo infrasettimanale è il primo di Novembre, festività di Ognissanti che quest’anno cade di martedì lasciando così la possibilità ai viaggiatori di partire per un lungo weekend. Fabio Cannavale, fondatore di Volagratis.it, spiega che “i prezzi per il ponte di Ognissanti sono ancora molto buoni: ad esempio prenotando subito si trovano ancora offerte di 3 giorni a Berlino da 250€.” Aggiunge inoltre che “chi vuole risparmiare ulteriormente può approfittare di tariffe eccezionali per il ponte dell’Immacolata. Grazie ai voli low cost i prezzi per questo periodo partono da 150€ per dei weekend lunghi a Madrid o Barcellona”. Sono stati analizzati i dati relativi alle prenotazioni di voli, crociere e pacchetti vacanze effettuate per il ponte di Ognissanti sui siti Volagratis.it, Crocierissime.it e Viaggiare.it del gruppo Bravofly, leader nel settore del turismo e del tempo libero.

Per il ponte “Corto” si scelgono la Sicilia e Londra

Chi ha prenotato un volo su Volagratis.it con partenza compresa tra il 28 e il 29 ottobre e ritorno il 2 novembre vola principalmente in Europa (62%) e in Italia (38%). Infatti il 38% delle prenotazioni effettuate su Volagratis.it è per una destinazione nazionale. Le destinazioni nazionali più prenotate sono Catania, Napoli e Palermo raggiungibili da Milano per sole 120€ a passeggero andata e ritorno. Quest’anno però più della metà delle prenotazioni riguarda una destinazione all’estero. Ben il 62% del campione analizzato va infatti all’estero e sceglie le capitali europee raggiungibili con poche ore di volo. Nella classifica delle destinazioni estere più prenotate troviamo, in ordine, infatti Londra, Parigi, Barcellona, Amsterdam e Berlino. Per queste rotte il prezzo medio speso è più alto rispetto all’Italia e ogni passeggero spende in media 185€ andata e ritorno. Per quanto riguarda la scelta della compagnia aerea, gli italiani sanno come volare risparmiando e preferiscono le compagnie low cost, scelte nel 57% dei casi rispetto al restante 43% che sceglie una compagnia tradizionale.

Chi ha più tempo viaggia verso gli Stati Uniti e l’Egitto

Per quanto riguarda le rotte internazionali, la classifica delle destinazioni più prenotate cambia in maniera radicale se si prendono in considerazione le prenotazioni di chi parte in una data compresa tra il 28 e il 29 ottobre ma con ritorno il 7 novembre. In questo caso, infatti, si viaggia più lontano e chi va all’estero sceglie di passare il ponte a New York dove approfittare anche dei festeggiamenti per Halloween. La Grande Mela è infatti la destinazione più scelta, seguita dall’Egitto con Sharm el Sheikh. Il Mar Rosso rientra quindi in classifica dopo il calo dell’ultimo periodo e torna ad essere una delle mete preferite dagli italiani per una vacanza al caldo.

Le Crociere sono nel Mediterraneo Occidentale

Crocierissime.it, il sito interamente dedicato al mondo delle crociere, ha registrato numerose prenotazioni anche per il ponte di Ognissanti. Prendendo in analisi le prenotazioni effettuate su Crocierissime.it con partenza compresa tra il 24 ottobre e il 1 novembre, si evince che il 58% dei viaggiatori ha scelto un itinerario nel Mediterraneo Occidentale con destinazione Spagna, Marocco ma anche Tunisia. Il 39% dei viaggiatori ha scelto invece il Mediterraneo Orientale: Grecia, Turchia e Croazia sono le destinazioni principali. Interessante il dato sulle destinazioni a lungo raggio, pur trattandosi di una percentuale limitata: il 3% sceglie infatti di partire da New York per una crociera in Nord America. Per quanto riguarda la scelta delle compagnie, gli italiani che hanno prenotato su Crocierissime.it tendono ad affidarsi sempre alle grandi compagnie come Costa Crociere e MSC Crociere ma quest’anno crescono le prenotazioni anche per Royal Caribbean. La durata media delle crociere prenotate per il ponte di Ognissanti è di 7 giorni, mentre il prezzo medio per passeggero è di 550€.

Chi sceglie un pacchetto vacanza viaggia nelle capitali europee

Volagratis.it , Viaggiagratis.com e Viaggiare.it sono i 3 brand del gruppo Bravofly dedicati a chi vuole prenotare i pacchetti vacanza dei maggiori tour operator o costruirsi da sé un pacchetto dinamico, combinando i voli e gli hotel. I dati relativi ai pacchetti vacanza con partenze fissate per i giorni 28 e 29 evidenziano una netta preferenza per le capitali europee. Barcellona è la preferita seguita da Londra, Parigi, Madrid, Berlino e Praga che è la quinta destinazione preferita per il ponte di Ognissanti del 2011. Interessante notare il ritorno di Marsa Alam in settima posizione grazie soprattutto alle ottime offerte dei tour operator. In media il ponte durerà 4 giorni ad eccezione dell’Egitto che ha una durata media di 7 giorni. In queste vacanze il prezzo medio a persona la città di  Barcellona è di 500€. Per Londra il prezzo medio è leggermente inferiore (450€), così come per Parigi (400€). La città più conveniente è Berlino, che costa in media 340€. La maggior parte delle prenotazioni effettuate per il Ponte di Ognissanti sono fatte da soli adulti e solo pochissime prenotazioni (5%) hanno bambini a seguito.

Scarica la presentazione da Snoopal.

Tendenze per l’estate 2010

mercoledì, 2 giugno 2010, 15:09

Biglietti aerei: per l’estate 2010 si vola verso il Sud Italia o a Ibiza

I viaggiatori riconoscono il vantaggio di prenotare le proprie vacanze in modo autonomo potendo scegliere tra numerose soluzioni, e Internet è lo strumento ideale per poter effettuare una scelta più consapevole.
Chi sceglie di comprare in modo autonomo la propria vacanza estiva parte dalla scelta del volo. Tra tutte le opzioni possibili sul web, per l‘estate 2010 i viaggiatori hanno scelto nel 58% dei casi voli low cost, specialmente delle compagnie Ryanair (21%) e Easyjet (20%).
Sale la percentuale di utenti che approfittano della combinazione di voli combinati con compagnie diverse. Con il sito di Volagratis, è possibile scegliere di partire con una compagnia e di tornare con un‘altra, per ottenere vantaggi diversi: dal prezzo alla disponibilità di infinite combinazioni di orari.
Il 17,5% ha invece scelto di volare con Alitalia/AirOne, che nell‘ultimo anno ha adottato delle politiche di prezzo molto simili alle compagnie low cost.
È anche per questa ragione che la percentuale di low cost è lievemente scesa rispetto alla linea nell‘ultimo anno.

Le destinazioni italiane più prenotate

Le destinazioni più prenotate restano le città siciliane, con Catania al primo posto e Palermo al secondo. Molto apprezzata anche la Sardegna con Cagliari al terzo posto e Olbia al quinto.
Grande successo per Lampedusa che entra in classifica nonostante il prezzo medio per segmento più alto rispetto alle altre destinazioni.
I prezzi medi per segmento registrano un calo per le destinazioni siciliane rispetto all‘anno 2009 (Catania scende dell’11% e Palermo del 9%), a differenza di altre mete come Bari e Olbia i cui prezzi salgono leggermente.

Chi sceglie l’estero, vola a Londra e Ibiza

I viaggiatori che scelgono di uscire dall’Italia vanno in giro per l’Europa e scelgono le grandi città come Londra, Barcellona, Parigi, Bucarest, Madrid e Berlino. Molto prenotata anche New York e quest’anno, tra le mete straniere più gettonate, c’è anche Lisbona.
La vera meta dell’estate 2010 è Ibiza nelle Baleari, con un prezzo medio per segmento più basso dell’8,5% rispetto a quello dell’estate 2009, così come scende il prezzo medio per tratta per Barcellona (di circa il 7% più basso rispetto al 2009)!

Hotel per l’estate: crescono i soggiorni in Spagna e a New York

Per i viaggi estivi, gli italiani prenotano soggiorni in hotel soprattutto in Spagna (22,3%) e in particolare per Ibiza e Barcellona, dove i soggiorni durano in media rispettivamente 4 e 5 notti.
Le prenotazioni per soggiorni in Italia nel periodo estivo invece sono inferiori rispetto al resto dell’anno. Infatti, se durante l’anno le prenotazioni per l’Italia sono di oltre il 20%, in estate sono solo il 13,6%. Numerose le prenotazioni per gli Stati Uniti che per l’estate 2010 raggiungono l’11,7%.
Per l‘estate crescono anche le prenotazioni per soggiorni in Portogallo (5,8%) e in Grecia (5,3%).
Le città che registrano il numero maggiore di prenotazioni sono sempre le grandi città europee: Londra, Barcellona, Parigi, Praga. E per l’estate 2010 si aggiungono anche numerose prenotazioni per Ibiza e New York anche grazie alla facilità e alla convenienza di prenotare i voli anche a prezzi molto bassi.
Le prenotazioni di soggiorni per le vacanze estive sono state fatte con piu‘ anticipo rispetto alla media. Se in genere l‘anticipo della prenotazione dell‘hotel è di poco piu‘ di 1 mese, per le vacanze estive, gli hotel sono prenotati con un anticipo medio di 3 mesi. Il fenomeno è simile a quello che accade per i voli.
Gli hotel più prenotati sono solitamente hotel a 3 stelle, vicini al centro città o ad altri punti di interesse, con un buon giudizio da parte degli utenti che ci sono già stati.

Come gli utenti scelgono gli hotel

Il web offre una scelta molto ampia di hotel ed è quindi fondamentale per gli utenti la comparazione e la possibilità di confrontare gli hotel in base ad una serie di criteri, non solo di prezzo.
I principali criteri di scelta sono:
1. La Posizione Gli hotel preferiti dagli utenti Internet sono hotel a 3 stelle posizionati in zone centrali della città, in tutti i casi a meno di 1 km e in una zona ben servita dai mezzi di trasporto. E’ rilevante la posizione rispetto al centro città ma anche ad altri punti di interesse, come gli aeroporti o le sedi di grandi manifestazione fieristiche per i viaggi business
2. Il giudizio di chi ha già fatto esperienza di soggiorno nello stesso hotel. Perde importanza come criterio di filtro e di scelta il numero delle stelle. Al giudizio “istituzionale” degli esperti e delle guide si sostituisce quello “social” dei commenti lasciati sui diversi siti Internet dagli utenti che hanno già soggiornato nell’hotel.
3. Il prezzo. Non è una condizione di scelta assoluta, ma è sempre bilanciata rispetto agli altri parametri

Il pacchetto vacanze per l’estate è di corto o medio raggio e verso Grecia e Tunisia

La prenotazione di pacchetti vacanze sul web per il periodo estivo confermano che per le partenze in estate, il lungo raggio è meno prenotato rispetto al resto dell’anno. Chi prenota i pacchetti per le vacanze estive non ha bisogno di spostarsi molto per andare al mare, e viaggia anche benissimo nel medio e corto raggio (il 38%), magari restando in Italia. Il lungo raggio invece è scelto solo dal 21% degli utenti e il medio raggio dal 41%. La prenotazione di pacchetti vacanze sul web per il periodo estivo confermano che per le partenze in estate, il lungo raggio è meno prenotato rispetto al resto dell’anno. Chi prenota i pacchetti per le vacanze estive non ha bisogno di spostarsi molto per andare al mare, e viaggia anche benissimo nel medio e corto raggio (il 38%), magari restando in Italia. Il lungo raggio invece è scelto solo dal 21% degli utenti e il medio raggio dal 41%.
Il valore dello scontrino per un pacchetto vacanza è sempre molto variabile tra un mese e l’altro e dipende molto dalle destinazioni preferite per la stagione.
Lo scontrino per i pacchetti delle vacanze estive è molto alto soprattutto a luglio, quando supera i 2200€ e ad agosto quando supera i 2300€.
Questo perché nonostante non si vogliano raggiungere mete troppo lontane, a viaggiare è tutta la famiglia, con una crescita dello scontrino medio considerevole.

Il mercato delle crociere cresce: la crociera diventa vacanza per tutti

Il mercato delle crociere è in ottima salute e cresce a livello mondiale. Nell‘ultimo anno il settore in Italia è cresciuto di oltre il 15% e si attendono per il 2010 ancora tassi di crescita a due cifre. Il mercato delle crociere ha registrato una forte espansione soprattutto in termini di offerta.
Fino a due anni fa il mercato crocieristico viveva in regime di duopolio diviso tra le due compagnie leader: Costa Crociere e MSC crociere. Nel corso degli ultimi due anni si sono verificati due fenomeni che ne hanno determinato la crescita: da un lato Costa e MSC hanno esteso la loro già enorme flotta incrementando in numero di cabine disponibili; dall‘altro altri colossi mondiali hanno fatto il loro ingresso nel mercato con nuove flotte: Royal Caribbean, Norwegian Cruise Line, Carnival, Holland America Line, oltre ad altre più compagnie più piccole.
Questo fenomeno ha favorito una maggiore diversità nell‘offerta di vacanze in crociera: oggi è possibile scegliere tra navi grandi e navi più piccole, navi da 3 a 5 stelle e servizi per ogni esigenza di viaggio.
In che modo oggi le crociere sono una vacanza accessibile a tutti?
Grazie ai nuovi canali di distribuzione e grazie al web e ai nuovi comparatori come crocierissime.it, che mettono a confronto le offerte di tutte le compagnie di crociere, dalle più famose alle più piccole e che permettono di trovare in ogni momento e da ogni parte d‘Italia, l‘offerta più vantaggiosa disponibile sul mercato, con un riscontro immediato sulla disponibilità delle cabine.
Gli utenti hanno inoltre anche accesso a sconti dedicati e possono mettere a confronto prezzi, sconti, condizioni di viaggio e servizi disponibili sulle navi, utilizzando un unico sito web e ottenendo preventivi immediati.
Con questi servizi esclusivi crocierissime.it è oggi leader in Italia nel settore delle crociere online e registra di anno in anno una crescita vertiginosa.

I viaggi nel 2009: le compagnie tradizionali diventano low cost

martedì, 9 marzo 2010, 14:28

Prenotazioni sul web da gennaio a dicembre 2009

Gli utenti tendono ad utilizzare Internet sempre di più e a dare sempre più peso al confronto e alla comparazione di tutta l’offerta presente sul mercato in modo autonomo e consapevole.
I voli low cost restano la scelta preferita sia dai clienti che viaggiano per business che da quelli che viaggiano per piacere. Eppure il fenomeno low cost sta contagiando anche le compagnie tradizionali che spesso adattano il proprio modello di business per poter competere con le aggressive compagnie low cost, ormai dominanti soprattutto su determinate rotte.
Sempre di più‘ il modello di distribuzione del low cost sta affermandosi come modello di riferimento, anche per le compagnie tradizionali.

I voli low cost sono sempre preferiti ai voli di linea

La percentuale di voli low cost sul totale delle prenotazioni tra il 2008 e il 2009 dimostra che la preferenza per il low cost è comunque confermata anche per le prenotazioni del 2009. Si registra un lieve calo rispetto alle prenotazioni del 2009, in particolare nei mesi estivi e nel mese di ottobre. Questo soprattutto grazie alle nuove politiche di prezzo molto simili al modello low cost, adottate da alcune compagnie tradizionali come Alitalia e Lufthansa che infatti nel corso del 2009 hanno incontrato una maggiore preferenza da parte degli utenti.

Destinazioni più prenotate da gennaio a dicembre 2009

Gli utenti italiani che prenotano tramite il web prenotano soprattutto voli nazionali che rappresentano oltre il 62% delle prenotazioni totali del 2009. Le destinazioni italiane sono le più prenotate durante tutti i mesi dell’anno.
Seguono le rotte Italia-Spagna (6,7%) scelte soprattutto per i viaggi nei mesi estivi da maggio ad agosto. Al terzo posto la Gran Bretagna (4,2% degli utenti), meta preferita per i week end invernali prenotati nei mesi di ottobre, novembre e dicembre. Francia, Germania e Romania sono invece prenotate soprattutto d’inverno, mentre la Grecia è una delle scelte principali per l’estate degli italiani.
Chi prenota per gli Stati Uniti (1% degli utenti) lo fa a ottobre e novembre per viaggiare nel periodo natalizio, o a giugno per le vacanze estive.

Preferenze degli utenti per le compagnie aeree nel 2009

Nel 2009 le compagnie preferite dagli italiani per i propri viaggi sono le due più grandi compagnie low cost che nel corso dell’anno hanno continuato ad aprire nuove rotte dando la possibilità di viaggiare low cost anche per mete prima impensabili. Easyjet e Ryanair sono sempre tra le prime scelte dei viaggiatori durante tutto l’anno con preferenze che oscillano dal 13% nei mesi di più bassa stagione, al 19% nel mese di agosto.
Anche Alitalia è tornata ad essere preferita da molti utenti soprattutto in alcuni mesi: a maggio e giugno oltre il 13% delle prenotazioni sono state per voli Alitalia.
WindJet invece, che ha cominciato l’anno con una buona percentuale di prenotazioni (14% a gennaio 2009), ha poi perso quote di mercato fino a luglio (6%) per cominciare a risalire tra agosto e settembre.
Considerando solo le rotte più prenotate sia per viaggi nazionali che per le maggiori destinazioni europee, notiamo che il prezzo ha un andamento molto stagionale per alcune rotte e più stabile e inflessibile e poco rispondente alla stagionalità.
Le rotte nazionali, soprattutto verso la Sicilia, manifestano una crescita evidente nei mesi di luglio e agosto, per poi scendere notevolmente nei mesi di settembre e ottobre. Contro tendenza le rotte nazionali verso Roma e Bari, che sembrano non soffrire molto della stagionalità e hanno prezzi che salgono nei mesi di settembre e ottobre.
Più stabilii prezzi medi per segmento delle rotte dall’Italia alle grandi città europee come Parigi, Londra e Barcellona. Barcellona si conferma sempre come la destinazione più’ economica in tutti i momenti dell’anno, mentre Londra è più costosa di Parigi.

Il pacchetto Vacanze acquistato online fa risparmiare

La prenotazione di pacchetti vacanze sul web permette di scegliere tutte le soluzioni tra corto medio e lungo raggio. Chi prenota sul web sceglie soprattutto il medio raggio (il 45%). Tra corto e lungo raggio, gli utenti preferiscono il lungo raggio che rappresenta il 30% delle prenotazioni del 2009.
La scelta tra medio, corto e lungo raggio dipende anche dal mese di prenotazione. In estate si preferisce il corto raggio con boom del medio raggio nel mese di agosto (oltre il 50% delle prenotazioni è per destinazioni come Mar Rosso, Marocco, Tunisia e Canarie). Nei mesi invernali invece, per ovvie ragioni di clima, i viaggiatori preferiscono andare verso le mete più‘ lontane. Nel mese di dicembre il 76% delle prenotazioni sono per mete come Maldive, Cuba, Repubblica Dominicana e Kenya.
Le prenotazioni effettuate tramite il web mostrano una netta preferenza per il Mar Rosso, meta gradita in tutti i periodi dell’anno che raccoglie il 38,5% delle prenotazioni dell’anno 2009. Marsa Alam è la destinazione più prenotata tra le mete del Mar Rosso. Meno prenotata la tanto nota Sharm el Sheik. Anche i viaggi in Italia sono scelti da molti viaggiatori soprattutto nei mesi estivi e per la Sardegna.
Il valore dello scontrino per un pacchetto vacanza è sempre molto variabile tra un mese e l’altro e dipende molto dalle destinazioni preferite per la stagione. Nei mesi invernali è piuttosto alto perché chi parte dall’Italia fugge verso destinazioni lontane alla ricerca del caldo. Nei mesi estivi invece il valore medio dello scontrino si abbassa sotto i mille euro perché le destinazioni più prenotate sono quelle a corto e medio raggio.
Nel 2009 la spesa media più elevata per un pacchetto vacanza si registra nel mese di dicembre quando, in occasione delle vacanze natalizie, gli utenti prenotano anche sotto data e per destinazioni molto lontane. Infatti se la media di anticipo delle prenotazioni è di circa 13 giorni, nel periodo natalizio, l‘anticipo della prenotazione è di meno di 6 giorni.