Articoli taggati ‘prezzi’

Rotte e compagnie aeree più prenotate ad agosto 2009

mercoledì, 9 settembre 2009, 14:46

Anche nel mese di agosto, gli italiani che hanno prenotato sul sito Volagratis.it hanno preferito il low cost e hanno viaggiato con le compagnie di linea solo il 40% degli utenti. La percentuale del low cost è in lieve discesa rispetto ai mesi precedenti grazie alle nuove politiche di prezzo adottate da molte compagnie di linea che incentivano i viaggiatori a fare confronti tra tutte le possibilità di viaggio e a prenotare la soluzione più conveniente sia in termini di prezzo che di orario e servizio.
La percentuale di prenotazioni per voli di sola andata torna a crescere rispetto all’estate e arriva al 52%.

Le destinazioni preferite

Riprendono le prenotazioni per i voli nazionali. Ad agosto si parte sì, ma soprattutto si torna. Le prenotazioni sono per le destinazioni europee più facili da raggiungere. La Spagna perde un po’ di quota (dal circa 11% di luglio scende all’8% in agosto) per lasciare il posto alla Francia e alla Gran Bretagna (prenotate rispettivamente dal 4,6% e dal 4,1% dei viaggiatori che hanno prenotato con Volagratis). Sono naturalmente calate le prenotazioni per la Grecia e i Paesi Bassi che avevano conquistato i viaggiatori di luglio per le partenze delle vacanze.
Il 42% delle prenotazioni sono comunque per partenze nello stesso mese. Il 45% delle prenotazioni sono invece per i due mesi successivi. Tanti hanno già prenotato per il mese di dicembre mentre ancora poche sono le prenotazioni per il mese di novembre.
I più avveduti si stanno invece già organizzando per le vacanze della prossima estate prenotando fin d’ora voli per il mese di giugno.

I prezzi medi per segmento delle rotte più prenotate

Catania non smentisce neppure nel mese di agosto. Gli italiani che prenotano su Volagratis volano soprattutto verso la meta siciliana.
Riprendono però i viaggi per le grandi città europee. Parigi, Barcellona, Madrid e Londra sono ai primi posti della classifica e dimostrano un grande desiderio di viaggiare anche dopo l’estate. Praga fa il suo primo ingresso in classifica grazie alle numerose compagnie low cost che oltre ad offrire tante rotte e tante possibilità di raggiungere la capitale Ceca, favoriscono anche la possibilità di volare a prezzi molto economici. Scendono invece le prenotazioni per la Sardegna che con l’estate esce dalla top10 delle destinazioni più prenotate.
I prezzi medi più bassi sono quelli per le rotte europee: Parigi, Barcellona, Madrid, Londra e Praga hanno un prezzo per segmento che oscilla dai 46€ di Madrid ai 58€ di Londra.
Più elevati i prezzi per le rotte da Milano verso le città siciliane, Napoli e Bari, mentre la tratta Milano-Roma ha un prezzo per segmento sempre più basso.

La top ten delle compagnie più prenotate

Le compagnie più prenotate sul sito Volagratis.it nel mese di agosto 2009 sono Ryanair e easyJet con quote di mercato sempre più alte, anche rispetto al mese precedente. Ryanair sale dal 16,8% al 19,5% e easyjet dal 15,8% al 18,6%. Conquista nuove quote di mercato anche WindJet che passa dal 5,9% al 6,8% pur mantenendo la quarta posizione dopo Alitalia che invece perde quote di mercato. Nel mese di giugno infatti Alitalia faceva viaggiare il 13,4% degli utenti Volagratis, nel mese di luglio la quota è scesa all’8,9% mentre ad agosto solo il 7,4% delle prenotazioni sono state per voli Alitalia. La compagnia di linea si discosta sempre di più dalle due grandi low cost. Basti pensare che Ryanair e easysjet, con Windjet e WizzAir coprono quasi il 50% delle prenotazioni effettuate sul sito Volagratis nel mese di agosto.

Rotte e compagnie aeree più prenotate a Luglio 2009

lunedì, 10 agosto 2009, 12:40

Il mese di luglio 2009 conferma la tendenza crescente delle prenotazioni sul sito Volagratis.it che anche grazie alla stagione favorevole, cresce anche rispetto allo stesso mese dello scorso anno di una percentuale superiore al 45%.
Gli italiani preferiscono sempre voli low cost, che sono prenotati dal 58% degli utenti di Volagratis.it. La percentuale di prenotazioni per voli andata/ritorno è pari al 50%.

Le destinazioni preferite

Le prenotazioni fatte nel mese di Luglio 2009 mostrano un calo delle prenotazioni di voli nazionali a favore di voli diretti in altri Paesi. Si tratta infatti soprattutto di voli prenotati per le vacanze estive. Solo il 55,2% resta in Italia, cresce invece la percentuale dei viaggiatori diretti in Spagna (10,7%), Francia (circa il 5%) e soprattutto quelli diretti in Grecia e nei Paesi Bassi. Più prenotati anche gli Stati Uniti che nonostante siano scesi nella classifica, rappresentano una percentuale maggiore rispetto ai mesi precedenti.
Circa il 41% delle prenotazioni effettuate nel mese di luglio sono per partenze nello stesso mese. Il 41% delle prenotazioni sono per partenze nel mese di Agosto e l’11,6% sono per partenze in settembre. Le partenze per i mesi successivi sono poche ma qualcuno ha già prenotato per partenze ad aprile.

La durata dei viaggi

Il mese di luglio è stato ricco di prenotazioni per le partenze delle vacanze. La durata dei viaggi infatti è soprattutto per permanenze da una settimana o anche più lunghe. I viaggi di 7 e 8 giorni rappresentano oltre il 20% delle prenotazioni, e quelle da 14 giorni sono circa il 4%.
La durata dei viaggi è in media più lunga rispetto ai mesi precedenti e simile al mese di giugno, quando la durata media è salita per la tendenza ad organizzare viaggi per le vacanze estive. Si riducono i viaggi di un solo giorno e quelli con ritorno in giornata che rappresentano rispettivamente il 6,3% e il 5,4%.

I prezzi medi per segmento delle rotte più prenotate

Catania resta la meta preferita anche per le prenotazioni effettuate nel mese di luglio. Le destinazioni italiane lasciano sempre più il posto alle mete straniere, soprattutto per Parigi, Ibiza, Barcellona e Londra. Salgono anche le prenotazioni per la Puglia la Sardegna.
Le rotte nazionali più prenotate su Volagratis.it sono nell’ordine: Catania, Bari, Napoli, Palermo, Roma, e Olbia e Cagliari.
Le rotte internazionali più prenotate sono: Parigi, Ibiza, Barcellona e Londra.
I prezzi medi più bassi sono quelli per le rotte europee: Parigi, Barcellona e Londra servite da tante compagnie low cost. Ibiza è la più costosa tra le mete straniere anche perché l’unica servita servita da pochi vettori.  Più elevati i prezzi per le rotte da Milano verso la Sicilia e la Sardegna e tutte le tariffe nazionali sono salite rispetto alle prenotazioni del mese precedente per evidenti ragioni di stagionalità.

La top ten delle compagnie più prenotate

Le compagnie più prenotate sul sito Volagratis.it nel mese di luglio 2009 sono Ryanair e easyJet con quote di mercato piu’ alte rispetto al mese precedente. Ryanair sale dal 15,2% al 16,8% e Easyjet dal 14,3% al 15,8%. Alitalia nel mese di luglio perde quote di mercato e scende all’8,9% mentre nel mese precedente era utilizzata dal 13,4% degli utenti Volagratis. Mantiene comunque il terzo posto della classifica ma è molto piu’ distante dalle prime due low cost. WindJet resta in quarta posizione perdendo un po’ di quota di mercato e passando dall’8,4% al 5,9%. Compare al nono posto anche AirItaly con un 2,3% di prenotazioni nel mese di luglio.

Per l’estate 2009 gli italiani vanno in vacanza in Italia o a Ibiza!

martedì, 26 maggio 2009, 18:54

Dall’Osservatorio Volagratis sono state rilevate tutte le prenotazioni effettuate sul sito Volagratis.it con data di partenza compresa tra giugno e agosto 2009.

Gli utenti Volagratis hanno cominciato a prenotare le loro vacanze estive 2009 fin dall’agosto 2008. Oltre il 5% delle prenotazioni registrate finora per l’estate sono state fatte tra agosto e dicembre 2008, quasi un anno prima della partenza.
Le prenotazioni per i voli low cost (68,5%) sono cresciute rispetto al 2008 quando i voli low cost rappresentavano il 64% delle prenotazioni per l’estate.
Alle ferie non ha rinunciato quasi nessuno. La crisi infatti ha inciso poco su chi ha prenotato le proprie vacanze con Volagratis, soprattutto perché i prezzi sono stati più bassi dello scorso anno. Le prenotazioni invece sono cresciute, ma in modo piuttosto contenuto. Quest’anno alla fine del mese di aprile si conta il 6% delle prenotazioni in più rispetto alle prenotazioni registrate a fine aprile 2008.

Le rotte più cliccate

Al primo posto restano le città della Sicilia e le mete della Sardegna, come lo scorso anno. Sale invece Ibiza che per quelli che hanno prenotato l’estate fino ad ora è in prima linea tra le prenotazioni verso mete non italiane. Nel 2008 era all’ottavo posto, quest’anno al quarto. La bella isoletta del divertimento oltre a non essere molto cara, è anche una di quelle mete dove quest’anno é stata raddoppiata l’offerta aerea, con due voli al giorno.
Tra le mete italiane più prenotate ci sono anche Lamezia, Brindisi e Bari. E tra le altre europee c’è Londra, come lo scorso anno, ma spariscono dalla classifica Parigi e Atene, che nell’estate 2008 sono state mete molto gettonate.
I prezzi medi per segmento delle due maggiori tratte sono calati: la Milano-Catania del 6%, e la Milano-Palermo del 23%.

Chi risparmia di più è chi prenota in anticipo

Per avere delle tariffe davvero convenienti è necessario muoversi almeno 60 giorni prima. Chi vuole partire per l’estate è ancora in tempo per trovare delle ottime soluzioni anche a prezzi bassissimi.

Ecco alcuni esempi per partenze a Luglio e Agosto:

Voli per le maggiori città europee (Parigi, Barcellona, Madrid, Berlino e Londra) a partire da 20 euro
Voli per le isole Greche a luglio e agosto a partire da 195 € (tariffa a/ tasse incluse)
Voli per il Mar Rosso a partire da 250 € (tariffa a/ tasse incluse)
Voli per Capo Verde e i tropici a partire da 400 € (tariffa a/ tasse incluse)

Le tariffe Alitalia

giovedì, 7 maggio 2009, 18:52

Dopo i primi 100 giorni di nuova gestione della compagnia di bandiera, sono stati analizzati i dati delle prenotazioni di voli Alitalia, AirOne e dei voli low cost su un numero selezionato di tratte, per fare una comparazione dei prezzi medi per segmento di Alitalia e AirOne sulle rotte Milano-Roma, Milano-Lamezia, Roma-Palermo e Roma-Brindisi prenotate dagli utenti Volagratis per le partenze nel maggio 2008 e nel maggio 2009.

Rotta Milano Roma

La rotta Linate Roma, dove esiste un monopolio quasi totale di Alitalia, registra prezzi più alti e comunque una crescita dei prezzi rispetto alle tariffe delle compagnie low cost. Le compagnie low cost che volano invece sugli altri aeroporti milanesi, mostrano una riduzione del prezzo medio per segmento. L’apertura dell’aeroporto di Linate ad altre compagnie permetterebbe la riduzione dei prezzi dei voli da e verso questo aeroporto.

Rotta Milano Lamezia

Sulla rotta Milano Lamezia i prezzi medi per segmento di Alitalia e Air One hanno subito una crescita tra il 2008 e il 2009 dovuta soprattutto al monopolio sull’aeroporto di Linate. Bisogna comunque notare che le prenotazioni a 2 mesi di distanza sono soprattutto per voli low cost. Chi prenota un volo di linea, generalmente lo fa a poche settimane dalla data di partenza. I prezzi del low cost prenotati con 2 mesi di anticipo, hanno subito una riduzione grazie all’ingresso dei voli easyJet su questa tratta.

Rotta Roma Palermo

Sulla tratta Roma Palermo si è registrato un evidente calo del prezzo medio per segmento soprattutto per le low cost che hanno ridotto molto le tariffe. La competizione reale su questa tratta, dovuta alla necessità di volare sugli stessi aeroporti, ha permesso alle compagnie low cost di conquistare quote di mercato rispetto alle compagnie di linea. Se nel 2008 oltre il 33% di chi ha volato da Roma a Palermo ha scelto Alitalia o Air One, nel 2009 circa il 95% delle prenotazioni sono state effettuate per volare low cost con Windjet (unica low cost presente sulla tratta nel 2008 con una quota di mercato del 66%), easyJet e blu-express (entrate più tardi).

Rotta Roma Brindisi

Per la tratta Roma Brindisi non esistono compagnie low cost. I prezzi medi per segmento hanno subito una crescita con AirOne. Con Alitalia, grazie alle offerte per le prenotazioni effettuate con un po’ di anticipo, si è registrato invece un calo del 12%.

Le rotte su cui la concorrenza è reale (la Roma Palermo), le tariffe dei voli di linea tendono a crescere in modo più contenuto rispetto alle tariffe delle rotte con scarsa concorrenza (la Roma Brindisi). Sulle tratte dove sono presenti le compagnie low cost, il prezzo per singolo segmento tende a scendere in modo anche evidente.

Pasqua, a quanto pare sarà boom di voli low cost?

giovedì, 9 aprile 2009, 20:20

Intervista a Fabio  Cannavale, fondatore di Volagratis, per Radio Company, dedicata ai Voli low cost e alle prenotazioni per Pasqua.

Pasqua, a quanto pare sarà boom di voli low cost?
Sembra che gli italiani comprino sempre di più voli low cost grazie a prezzi molto contenuti e alle innumerevoli rotte che le compagnie stanno continuando ad implementare.  Con la stagione estiva ci saranno molte nuove rotte.  E rappresentano delle nuove opportunità per gli italiani che vogliono volare a basso costo.

L’italiano che sceglie i voli low cost, che cosa sceglie? Quali mete?
Le mete sono quelle tradizionali: le capitali europee. E ora si aggiungono molti nuovi collegamenti, come quelli verso il sud Italia e verso le Isole del Mediterraneo, per esempio le Baleari e la Grecia. Si moltiplicano quindi le destinazioni che diventano raggiungibili a costi davvero contenuti.

A proposito dei voli low cost, sembra di capire che in questi ultimi periodi le compagnie tradizionali fanno spesso prezzi e tariffe  che si avvicinano molto alle tariffe low cost.
Sì. Per esempio è il caso di Alitalia e Lufthansa. Si è trattato di una grande opportunità perché finalmente anche in Italia si è realizzata questa situazione.  Alitalia è uscita a gennaio con una promozione che portava in tutta Europa a 100 euro . Questa iniziativa ha avuto grande successo. Noi infatti abbiamo registrato una crescita della prenotazioni Alitalia che sono quadruplicate nel periodo di queste offerte, del tutto simili alle offerte delle low cost. Lo stesso è successo con Lufthansa, che ha introdotto otto nuove destinazioni in partenza  da Milano Malpensa.

Ma lei che ne sa, che ha sempre sotto mano i prezzi, qual è il trucco per prenotare e risparmiare? Per esempio se io volessi partire tra una settimana, è vero che è già tardi? Qual è il trucco?
L’unico vero trucco è prenotare con largo anticipo. Per esempio chi vuole prenotare per Pasqua oggi, è già un po’ in ritardo perché i prezzi sono già un po’ alti.  Per esempio questo è il periodo ideale per prenotare per l’estate. Oggi si trovano voli per l’estate nelle Isole greche, tipo Rodi , Mikonos, Creta  anche per Agosto a 100/200 euro. Lo stesso volo prenotato in stagione, tra giugno e luglio, costa tra 350 400 euro.  Molte persone a luglio si lamentano che i voli sono troppo cari. Eppure, nel caso estate, basta prenotare anche solo un paio di mesi prima per avere un buon vantaggio sui prezzi rispetto ai periodi di punta.

E magari fare anche una assicurazione che molto spesso ti tutela. So che spesso è così.
Sì, esistono vari tipi di assicurazione . Per esempio quella sulla malattia ti permette in caso di malattia o di lutto di recuperare il biglietto.  Noi stiamo lanciando un nuovo tipo di assicurazioni , un nuovo prodotto, la Volaflex, che consentirà la massima flessibilità sulla assicurazione e renderà possibile fare sia i cambi che annullamenti  dei voli che si acquistano.

Sempre per chi prenota via web, sembra che chi guarda più volte sempre lo stesso prezzo, noti un incremento del prezzo del volo.  Come se il server si accorgesse che tu stai andando a cercare proprio quel tipo di volo. È così o è una bufala?
E’ una bufala! Visto che i prezzi dei biglietti vengono venduti in funzione dell’occupazione, quello che succede è che man mano che i biglietti vengono venduti, il prezzo aumenta. Il prezzo del biglietto dipende dalla disponibilità. Quello che succede è che se uno vede il prezzo di un biglietto e poi torna dopo un quarto d’ora, nel frattempo qualcun altro ha comprato quel biglietto e il prezzo del biglietto si è alzato. Questa situazione può far credere a qualcuno che il prezzo sia fatto crescere appositamente per lui, ma in realtà non è così. Viene fatto in generale man mano che i biglietti vengono venduti. I primi vengono venduti a pochi euro, gli ultimi probabilmente a 200 o 300 euro. E si tratta dello stesso biglietto.