Articoli taggati ‘Andamento prenotazioni’

Estate 2011: Sempre più italiani scelgono la crociera

martedì, 28 giugno 2011, 12:51

La crociera è sempre più scelta dagli italiani per le vacanze estive 2011. Come per i voli e gli hotel, sempre più persone utilizzano il web per prenotare online la propria crociera. Crocierissime.it, sito del gruppo Bravofly, è leader per tutto quello che riguarda le crociere ed è un punto di riferimento per chi cerca le migliori tariffe e soluzioni su internet. Grazie alla collaborazione con le più grandi compagnie come Costa Crociere, MSC Crociere, Norwegian Cruise Line, Royal Caribbean, Louis Cruises e molte altre, fornisce informazioni dettagliate su navi, cabine e itinerari.

Sulla base delle prenotazioni effettuate per l’estate 2011 e confrontandole con quelle dello stesso periodo per l’anno precedente, si nota che gli italiani sono sempre più convinti di passare le proprie vacanze in crociera. Cresce il numero di cabine prenotate su Crocierissime.it (+112%) e sale anche lo scontrino medio per cabina (+7%).
Per quanto riguarda le compagnie più prenotate, i grandi nomi di Costa Crociere e MSC Crociere sono sempre i più gettonati. Nel 2010 le navi di queste compagnie sono state scelta dal 69% degli utenti di Crocierissime.it , mentre per il 2011 la percentuale sale al 71%. Terza compagnia venduta è Royal Caribbean che rispetto all’estate scorsa ha triplicato la sua presenza in termini di prenotazioni.

Secondo Andrea Francescato, Sales Manager di Crocierissime.it : “Le mete più gettonate del 2011 si sono rivelate le isole greche e la Turchia, anche in relazione agli avvenimenti accaduti negli ultimi mesi nel Mediterraneo Occidentale. E’ inoltre sempre più crescente l’interesse per itinerari di 11-12 notti che permettono di sviluppare percorsi alternativi rispetto ai classici viaggi di 7 notti e che quindi raccolgono i favori dei crocieristi più assidui che ricercano nuove mete. In particolare segnaliamo due compagnie come Holland America e Celebrity Cruises che sviluppano viaggi da 10 a 13 giorni con partenze da Civitavecchia a partire da 790 euro.”

Il 2011 conferma il successo di Crocierissime.it

Il mercato delle vacanze in crociera è in forte crescita e questa tendenza è confermata dai numeri di crescita di Crocierissime.it . Si calcola infatti che, prendendo in considerazione lo stesso periodo del 2010, le prenotazioni effettuate tramite Crocierissime.it siano cresciute del 112%. Tale risultato conferma il successo di Crocierissime.it , che già a fine 2010 è stato insignito di importanti premi da parte di MSC e Costa Crociere come migliore agenzia online.

Costa Crociere e MSC sono le più scelte

Nel 2011, così come nel 2010, gli italiani scelgono per le proprie crociere le compagnie più grandi e famose come MSC e Costa Crociere che complessivamente raggiungono e vanno ben oltre la metà delle prenotazioni. Si calcola che il 71% delle cabine prenotate tramite Crocierissime.it sia su una nave di queste due compagnie.

Nella classifica delle compagnie più scelte troviamo al terzo posto la compagnia Royal Caribbean che per il 2011 registra un interessante incremento delle prenotazioni. Questo risultato è dovuto anche alla spinta di innovazione che il sito propone alle compagnie: infatti, come con MSC e Costa Crociere, anche con Royal Caribbean Crocierissime.it ha raggiunto una migliore integrazione con i servizi informativi che permettono di offrire al cliente aggiornamenti quasi in tempo reale delle disponibilità e dei prezzi delle crociere.
Louis Cruises e Norwegian Cruise Line insieme coprono complessivamente l’19% delle prenotazioni.

La crociera nel Mediterraneo è la più scelta

Per l’estate vincono le crociere nel Mediterraneo. La maggior parte dei viaggiatori che ha prenotato su Crocierissime.it la propria crociera ha infatti deciso di prendere il largo a bordo di una nave diretta nel Mediterraneo Orientale.
Le rotte più prenotate dell’estate 2011 passano tutte per la Grecia (39%), spingendosi alcune fino ai porti della Turchia o sulle coste del Mar Nero. I problemi in Nord Africa hanno costretto al cambiamento di alcune rotte (saltando i porti di Alessandria d’Egitto e di Tunisi). Il 7% delle prenotazioni estive interessa invece il Nord Europa.

Con Roulette e Bingo risparmi fino al 40%

Prenotare una crociera e risparmiare è possibile. Crocierissime.it presenta le tariffe promozionali di Costa Crociere e di MSC che permettono di viaggiare a prezzi vantaggiose e con forti sconti.
La formula Roulette di Costa Crociere offre una crociera di una settimana a un prezzo vantaggioso dove la destinazione è però a sorpresa. Chi prenota sceglie solo il porto e la data di partenza, la tipologia di cabina e se viaggiare verso il Mediterraneo o verso il Nord Europa. La destinazione la sceglie Costa.
Anche MSC propone tariffe vantaggiose con le promozioni Bingo e Superbingo dove il passeggero sceglie nave, partenza e tipologia di cabina. La compagnia si riserva il diritto di assegnare la cabina ma il vero vantaggio è pagare poco più di una cabina in categoria 1 e avere la possibilità di trovarsi in una meravigliosa cabina esterna con balcone in categoria 10.

La durata della crociera

Ben l’84% delle prenotazioni effettuate tramite Crocierissime.it è per un viaggio che dura almeno una settimana. Sono pochi coloro che scelgono una crociera breve di 5 giorni o meno (7%). Ma ben il 17% delle prenotazioni è per una crociera di più di 7 giorni.
Interessante il confronto con il 2010. L’estate scorsa le prenotazioni effettuate tramite Crocierissime.it erano nel 93% per crociere di 7 giorni o meno. Mentre solo il 7% dei viaggiatori si concedeva un viaggio più lungo.

Confronto prezzi 2010 e 2011: aumenta la durata del soggiorno e quindi lo scontrino medio

Andare in crociera è un’esperienza indimenticabile che può essere alla portata di tutte le tasche. Crocierissime.it propone numerose possibilità di viaggio per andare incontro alle diverse esigente e ai diversi portafogli dei viaggiatori.
Prendendo in considerazione le crociere estive, dal confronto dello scontrino medio per prenotazione si evince che i prezzi sono leggermente aumentati: mentre nel 2010 chi prenotava una crociera estiva spendeva in media 801€ a passeggero, per il 2011 il prezzo sale di qualche euro, raggiungendo le 878€ a passeggero.
Questo incremento dello scontrino medio è comunque strettamente legato all’aumento della durata media del viaggio. Mentre nel 2010 le crociere duravano tendenzialmente meno giorni, nel 2011 si scelgono crociere di più di sette giorni e quindi aumenta anche il prezzo medio del soggiorno. Confrontando però l’aumento del costo medio e l’aumento dei giorni di soggiorno, si può concludere che nel complesso il costo delle crociere è in realtà diminuito.

Scarica la presentazione da Snoopal.

Il low cost di qualità: due casi di grande successo in Italia

venerdì, 20 maggio 2011, 15:52

Il Gruppo Bravofly, leader in Europa per la ricerca e la prenotazione di voli low cost e non solo, utilizza tecnologie avanzate per permettere ai consumatori di trovare in modo semplice e veloce la soluzione di viaggio più comoda ed economica, offrendo anche alternative personalizzate in base alle esigenze.
Grazie alle sue funzionalità esclusive per la ricerca, la comparazione e la prenotazione dei voli di tutte le compagnie, Bravofly ha un progetto molto ambizioso: diventare il punto di riferimento europeo per il turismo e il tempo libero. Il Gruppo Bravofly, con le sue funzionalità per l’offerta di voli di oltre 400 compagnie low cost e tradizionali, ha contribuito ad aumentare il traffico dei passeggeri low cost da ogni parte d’Europa.

Il caso del low cost in Toscana

Nel caso della Toscana, il confronto tra le offerte di quasi tutti i vettori, ha messo in evidenza la netta preferenza per i voli low cost. In particolare ha rilevato che, dall’inizio del 2010 ad oggi, considerando le prenotazioni dall’Europa verso Pisa effettuate sui siti del Gruppo Bravofly, le percentuali di chi ha preferito volare low cost sono altissime, superiori al 70%.

L’aeroporto di Pisa Galileo Galilei: il gateway per l’intera Toscana

Nel 1997 la SAT Società Aeroporto Toscano, ha avviato un progetto di rilancio e riposizionamento dell’aeroporto agli occhi dei viaggiatori europei per renderlo la porta d’ingresso “il gateway” per l’intera Toscana. La SAT è stata la prima società di gestione aeroportuale regionale italiana ad aprire al traffico aereo low cost (accordo con Ryanair nel 2005), strategia che si è poi rivelata vincente per il rilancio di numerosi scali sia in Italia che in Europa.
Nel 2007 apre al collegamento intercontinentale con l’apertura della tratta Pisa – New York in collaborazione con la Delta Airlines. Oggi sono offerte circa 80 destinazioni e voli verso tutta Europa, il Nord Africa e gli Stati Uniti. La crescita del traffico aeroportuale nell’aeroporto di Pisa non è mai calata negli ultimi anni. Ha invece un andamento sempre crescente spesso in controtendenza all’andamento nazionale, soprattutto per l’anno 2010 quando l’episodio del vulcano ha determinato la cancellazione di oltre 700 voli. Il tasso di crescita del periodo 2007-2010 è stato superiore di oltre 3 volte rispetto al sistema aeroportuale nazionale.
(fonte: http://www.pisa-airport.com/downloads/20110124_cs_dati_traffico_2010.pdf )

Il secondo hub di Ryanair, l’unico in Toscana.

Già nel 2005 Ryanair aveva scelto l’Aeroporto di Pisa come base e come scalo strategico della compagnia. L’aeroporto Galilei è quindi divenuto secondo, per numero di destinazioni servite, solo all’aeroporto di Bergamo.

Nel 2010 l’accordo tra Ryanair e l’aeroporto è stato rinnovato fino al 2016. Dal 1998 Ryanair ha portato:

  • Crescita dei passeggeri: 15 milioni di passeggeri all’aeroporto di Pisa
  • Crescita dell’occupazione: 1 milione di passeggeri e 1200 posti di lavoro
  • Crescita del servizio: 47 rotte da Pisa verso 19 Paesi diversi
  • Collegamenti diretti esclusivi dalla Toscana (per esempio verso la Grecia – rotta Pisa Rodi)
  • Tariffe basse per tratte nazionali e internazionali
  • Piattaforma di servizi e offerta commerciale all’interno dell’aerostazione a vantaggio non solo dei passeggeri ma anche della popolazione locale

Per Pisa i voli low-cost hanno rappresentato l’occasione per il potenziamento e per la qualificazione della domanda di turismo. Il modello di business low cost proposto da Ryanair, che ha reso l’aereo un mezzo di trasporto accessibile, un fenomeno di massa e non più d’élite, ha consentito alla Toscana di:

  • avere un network di destinazioni da Pisa verso le più importanti mete europee e non solo
  • favorire la crescita dei flussi di turisti dall’estero
  • “… l’incremento del traffico incoming nella nostra Regione determinando un rilevante aumento dell’impatto economico dell’Aeroporto di Pisa sul territorio…” (Presidente di SAT Costantino Cavallaro)
  • rispondere anche alle necessità di trasporto delle principali comunità straniere residenti nella regione toscana, aprendo importanti mercati come l’Europa dell’Est ed il Nord Africa (collegamenti verso Fez e Marrakech per offrire i servizi richiesti dai cittadini stranieri che vivono in Toscana)

(fonte: http://www.pisa-airport.com/aeroporto_di_pisa_2_news_281.html)

L’80% di quel volume totale di passeggeri che transitano dallo scalo è rappresentato da utenti di vettori low cost. Dopo la vincente esperienza di Ryanair, nel corso del 2011 l’aeroporto sarà base anche per AirOne, smart carrier di Alitalia, divenendo così la seconda base in Italia (dopo Malpensa) anche per la compagnia di bandiera. L’aeroporto di Pisa è servito da 20 compagnie, 10 di linea e 10 low cost, ma la distribuzione delle rotte pesa tutta a favore del low cost.
Rotte nazionali in partenza da Pisa
Delle 10 rotte nazionali servite da Ryanair, Alitalia e WindJet, Ryanair copre ben 7 destinazioni, Alitalia/AirOne ne copre 4 e Wind Jet 2.
Il 60% delle rotte sono coperte da soli vettori low cost, il 20% solo dalla linea e su Catania e Lamezia è possibile scegliere tra low cost e linea.
Rotte internazionali in partenza da Pisa
Delle 67 rotte internazionali, il 75% sono servite dai soli vettori low cost, il 21% dalle solo compagnie di linea,
e solo su 3 destinazioni è possibile scegliere tra volo di linea e volo low cost.

La crescita di traffico negli aeroporti di Puglia

La crescita del traffico dei passeggeri che transitano dagli aeroporti di Puglia è sempre in aumento, con tassi vicini al 30% tra un anno a l’altro.
I risultati sono stati determinati senza dubbio dall’ingresso prepotente di Ryanair che nel 2010 ha reso sia Bari che Brindisi nuove basi italiane. Nel corso del 2010 infatti Ryanair ha raddoppiato il numero di rotte: Bari da 7 a 16, Brindisi da 4 a 9 richiamando un crescente numero di passeggeri sui due scali.
L’aeroporto di Brindisi
Delle 26 destinazioni raggiungibili dall’aeroporto di Brindisi, circa il 54% sono servite dalle sole compagnie low cost, il 31% da compagnie di linea, e per 4 rotte è possibile scegliere se viaggiare con low cost o linea.
L’aeroporto di Bari
Delle 43 destinazioni raggiungibili dall’aeroporto di Bari, circa il 60% sono servite da compagnie low cost, il 30% solo da compagnie di linea e solo per 4 rotte c’è la possibilità di scegliere tra volo low cost e volo di linea.
L’aeroporto di Foggia
Tutte le tratte dell’aeroporto di Foggia sono servite da compagnie di linea. Il tentativo di Myair , non più operativa, di portare il low cost sullo scalo ha portato grandi risultati di traffico.

(fonte: http://www.aeroportidipuglia.it)

I viaggi nel 2009: le compagnie tradizionali diventano low cost

martedì, 9 marzo 2010, 14:28

Prenotazioni sul web da gennaio a dicembre 2009

Gli utenti tendono ad utilizzare Internet sempre di più e a dare sempre più peso al confronto e alla comparazione di tutta l’offerta presente sul mercato in modo autonomo e consapevole.
I voli low cost restano la scelta preferita sia dai clienti che viaggiano per business che da quelli che viaggiano per piacere. Eppure il fenomeno low cost sta contagiando anche le compagnie tradizionali che spesso adattano il proprio modello di business per poter competere con le aggressive compagnie low cost, ormai dominanti soprattutto su determinate rotte.
Sempre di più‘ il modello di distribuzione del low cost sta affermandosi come modello di riferimento, anche per le compagnie tradizionali.

I voli low cost sono sempre preferiti ai voli di linea

La percentuale di voli low cost sul totale delle prenotazioni tra il 2008 e il 2009 dimostra che la preferenza per il low cost è comunque confermata anche per le prenotazioni del 2009. Si registra un lieve calo rispetto alle prenotazioni del 2009, in particolare nei mesi estivi e nel mese di ottobre. Questo soprattutto grazie alle nuove politiche di prezzo molto simili al modello low cost, adottate da alcune compagnie tradizionali come Alitalia e Lufthansa che infatti nel corso del 2009 hanno incontrato una maggiore preferenza da parte degli utenti.

Destinazioni più prenotate da gennaio a dicembre 2009

Gli utenti italiani che prenotano tramite il web prenotano soprattutto voli nazionali che rappresentano oltre il 62% delle prenotazioni totali del 2009. Le destinazioni italiane sono le più prenotate durante tutti i mesi dell’anno.
Seguono le rotte Italia-Spagna (6,7%) scelte soprattutto per i viaggi nei mesi estivi da maggio ad agosto. Al terzo posto la Gran Bretagna (4,2% degli utenti), meta preferita per i week end invernali prenotati nei mesi di ottobre, novembre e dicembre. Francia, Germania e Romania sono invece prenotate soprattutto d’inverno, mentre la Grecia è una delle scelte principali per l’estate degli italiani.
Chi prenota per gli Stati Uniti (1% degli utenti) lo fa a ottobre e novembre per viaggiare nel periodo natalizio, o a giugno per le vacanze estive.

Preferenze degli utenti per le compagnie aeree nel 2009

Nel 2009 le compagnie preferite dagli italiani per i propri viaggi sono le due più grandi compagnie low cost che nel corso dell’anno hanno continuato ad aprire nuove rotte dando la possibilità di viaggiare low cost anche per mete prima impensabili. Easyjet e Ryanair sono sempre tra le prime scelte dei viaggiatori durante tutto l’anno con preferenze che oscillano dal 13% nei mesi di più bassa stagione, al 19% nel mese di agosto.
Anche Alitalia è tornata ad essere preferita da molti utenti soprattutto in alcuni mesi: a maggio e giugno oltre il 13% delle prenotazioni sono state per voli Alitalia.
WindJet invece, che ha cominciato l’anno con una buona percentuale di prenotazioni (14% a gennaio 2009), ha poi perso quote di mercato fino a luglio (6%) per cominciare a risalire tra agosto e settembre.
Considerando solo le rotte più prenotate sia per viaggi nazionali che per le maggiori destinazioni europee, notiamo che il prezzo ha un andamento molto stagionale per alcune rotte e più stabile e inflessibile e poco rispondente alla stagionalità.
Le rotte nazionali, soprattutto verso la Sicilia, manifestano una crescita evidente nei mesi di luglio e agosto, per poi scendere notevolmente nei mesi di settembre e ottobre. Contro tendenza le rotte nazionali verso Roma e Bari, che sembrano non soffrire molto della stagionalità e hanno prezzi che salgono nei mesi di settembre e ottobre.
Più stabilii prezzi medi per segmento delle rotte dall’Italia alle grandi città europee come Parigi, Londra e Barcellona. Barcellona si conferma sempre come la destinazione più’ economica in tutti i momenti dell’anno, mentre Londra è più costosa di Parigi.

Il pacchetto Vacanze acquistato online fa risparmiare

La prenotazione di pacchetti vacanze sul web permette di scegliere tutte le soluzioni tra corto medio e lungo raggio. Chi prenota sul web sceglie soprattutto il medio raggio (il 45%). Tra corto e lungo raggio, gli utenti preferiscono il lungo raggio che rappresenta il 30% delle prenotazioni del 2009.
La scelta tra medio, corto e lungo raggio dipende anche dal mese di prenotazione. In estate si preferisce il corto raggio con boom del medio raggio nel mese di agosto (oltre il 50% delle prenotazioni è per destinazioni come Mar Rosso, Marocco, Tunisia e Canarie). Nei mesi invernali invece, per ovvie ragioni di clima, i viaggiatori preferiscono andare verso le mete più‘ lontane. Nel mese di dicembre il 76% delle prenotazioni sono per mete come Maldive, Cuba, Repubblica Dominicana e Kenya.
Le prenotazioni effettuate tramite il web mostrano una netta preferenza per il Mar Rosso, meta gradita in tutti i periodi dell’anno che raccoglie il 38,5% delle prenotazioni dell’anno 2009. Marsa Alam è la destinazione più prenotata tra le mete del Mar Rosso. Meno prenotata la tanto nota Sharm el Sheik. Anche i viaggi in Italia sono scelti da molti viaggiatori soprattutto nei mesi estivi e per la Sardegna.
Il valore dello scontrino per un pacchetto vacanza è sempre molto variabile tra un mese e l’altro e dipende molto dalle destinazioni preferite per la stagione. Nei mesi invernali è piuttosto alto perché chi parte dall’Italia fugge verso destinazioni lontane alla ricerca del caldo. Nei mesi estivi invece il valore medio dello scontrino si abbassa sotto i mille euro perché le destinazioni più prenotate sono quelle a corto e medio raggio.
Nel 2009 la spesa media più elevata per un pacchetto vacanza si registra nel mese di dicembre quando, in occasione delle vacanze natalizie, gli utenti prenotano anche sotto data e per destinazioni molto lontane. Infatti se la media di anticipo delle prenotazioni è di circa 13 giorni, nel periodo natalizio, l‘anticipo della prenotazione è di meno di 6 giorni.

A Natale gli italiani scelgono New York e Miami

giovedì, 17 dicembre 2009, 11:06

Le vacanze di Natale e Capodanno sono in giro per l’Europa a New York e Miami. Chi resta in Italia, vola verso il Sud per tornare a casa.

Quale migliore occasione, le vacanze di Natale e Capodanno, per visitare le belle capitali europee? Gli italiani scelgono questo periodo per girare l’Europa alla scoperta della calda atmosfera natalizia che rallegra piazze e locali. Parigi e Londra si confermano le destinazioni preferite. Ma la novità di quest’anno sono i viaggi intercontinentali con New York e Miami come mete preferite per il periodo natalizo e l’inizio del nuovo anno. “Questa è la conferma che gli  italiani hanno ripreso a viaggiare e che la crisi volge al termine”, sostiene Fabio Cannavale, fondatore di volagratis.it.

Per questa analisi sono state rilevate tutte le prenotazioni effettuate con data di partenza compresa tra dicembre 2009 e gennaio 2010.

Le rotte più cliccate

Le città europee sono quindi le mete preferite da chi approfitta dei giorni di vacanza tra Natale e Capodanno. Oltre alle gettonatissime Parigi e Londra, quest’anno la Spagna conquista gli italiani anche nei mesi invernali, con Barcellona e Madrid rispettivamente al terzo e quinto  posto della classifica di gradimento. Questa stagione vede affacciarsi anche Berlino, Praga  e Amsterdam che ospiteranno coloro che scelgono di passare il Capodanno all’insegna del divertimento.
Grazie alle numerose offerte low cost che coprono un numero sempre maggiore di tratte, i prezzi sono molto vantaggiosi. La meta più economica è Barcellona, raggiungibile da Milano a soli 67 euro (prezzo medio per segmento), seguita da Praga con un prezzo medio per segmento di 69 euro. Molto competitive le rotte su New York con prezzo medio di 270 euro e Miami a 307 euro dovute ai recenti abbassamenti dei prezzi su queste rotte e al dollaro debole.
In Italia, la più conveniente è Cagliari con un prezzo medio a segmento di 56 euro,  mentre la più costosa è Catania con un prezzo medio per segmento di 92€, e Brindisi con un costo a segmento di 83€.

Chi può viaggia a Capodanno

Chi può farlo, preferisce trascorrere il Capodanno fuori casa partendo alla fine di dicembre e tornando dopo l’inizio del nuovo anno. I viaggi a cavallo di Capodanno rappresentano infatti il 67% del totale, mentre  le partenze pre-natalizie con rientro prima del 31 dicembre sono il 22%. Chi ha deciso di passare il Capodanno fuori casa, ha in genere programmato un soggiorno di una settimana.
La minoranza dei vacanzieri  (il 10%) sceglie invece di risparmiare partendo subito dopo Capodanno, si tratta quasi sempre di viaggi di 4 o 5 giorni con destinazioni straniere (soprattutto Parigi, Barcellona e Londra).

In periodo di crisi vincono le low cost, anche a Natale

Sempre in maggioranza le prenotazioni di voli low cost, anche per Natale: più del 60% degli utenti Volagratis ha prenotato voli low cost preferendoli a quelli di linea. Gli accresciuti vincoli di spesa delle famiglie da un lato, e i prezzi sempre piu’ competitivi delle compagnie low cost hanno reso ancor più attraenti i voli a basso costo.

Quali compagnie

Tra le compagnie low cost gli italiani scelgono EasyJet che, oltre a presidiare molte delle rotte   preferite per i viaggi di Natale e Capodanno, offre regolarmente i prezzi medi per segmento più bassi anche sulle rotte nazionali. Al secondo posto troviamo Ryanair, che si conferma la compagnia più conveniente e quindi più prenotata per chi invece sceglie l’estero, in particolare  Parigi, Londra e Barcellona. Crescono le prenotazioni per WindJet che offre le tariffe più economiche per volare in Sicilia partendo da diversi aeroporti italiani, conquistando in tal modo  la terza posizione in classifica. Segue Wizzair con un 5% di quota di mercato.
Tra le compagnie di linea Alitalia continua ad essere la piu’ prenotata anche se perde rispetto allo scorso anno. Per viaggiare a Natale e Capodanno gli italiani preferiscono inoltre Lufthansa, Meridiana e Air France.

Prenotare con un buon anticipo

Gli utenti di Volagratis che conoscono il segreto del meccanismo anticipato, hanno cominciato a prenotare le loro vacanze di Natale sin dal marzo 2009. La scelta di anticipare di molti mesi l’acquisto dei voli, soprattutto quelli low cost, resta il modo migliore per garantirsi una tariffa competitiva. Secondo le analisi dell’Osservatorio Volagratis, infatti, chi ha prenotato 4 mesi prima della partenza ha risparmiato fino al 20% rispetto a chi ha prenotato 3 mesi prima, e fino a quasi il 50% rispetto a chi ha prenotato solo a novembre. Prenotare quindi le vacanze con alcuni mesi di anticipo si conferma la mossa migliore per risparmiare.

Per l’estate 2009 gli italiani vanno in vacanza in Italia o a Ibiza!

martedì, 26 maggio 2009, 18:54

Dall’Osservatorio Volagratis sono state rilevate tutte le prenotazioni effettuate sul sito Volagratis.it con data di partenza compresa tra giugno e agosto 2009.

Gli utenti Volagratis hanno cominciato a prenotare le loro vacanze estive 2009 fin dall’agosto 2008. Oltre il 5% delle prenotazioni registrate finora per l’estate sono state fatte tra agosto e dicembre 2008, quasi un anno prima della partenza.
Le prenotazioni per i voli low cost (68,5%) sono cresciute rispetto al 2008 quando i voli low cost rappresentavano il 64% delle prenotazioni per l’estate.
Alle ferie non ha rinunciato quasi nessuno. La crisi infatti ha inciso poco su chi ha prenotato le proprie vacanze con Volagratis, soprattutto perché i prezzi sono stati più bassi dello scorso anno. Le prenotazioni invece sono cresciute, ma in modo piuttosto contenuto. Quest’anno alla fine del mese di aprile si conta il 6% delle prenotazioni in più rispetto alle prenotazioni registrate a fine aprile 2008.

Le rotte più cliccate

Al primo posto restano le città della Sicilia e le mete della Sardegna, come lo scorso anno. Sale invece Ibiza che per quelli che hanno prenotato l’estate fino ad ora è in prima linea tra le prenotazioni verso mete non italiane. Nel 2008 era all’ottavo posto, quest’anno al quarto. La bella isoletta del divertimento oltre a non essere molto cara, è anche una di quelle mete dove quest’anno é stata raddoppiata l’offerta aerea, con due voli al giorno.
Tra le mete italiane più prenotate ci sono anche Lamezia, Brindisi e Bari. E tra le altre europee c’è Londra, come lo scorso anno, ma spariscono dalla classifica Parigi e Atene, che nell’estate 2008 sono state mete molto gettonate.
I prezzi medi per segmento delle due maggiori tratte sono calati: la Milano-Catania del 6%, e la Milano-Palermo del 23%.

Chi risparmia di più è chi prenota in anticipo

Per avere delle tariffe davvero convenienti è necessario muoversi almeno 60 giorni prima. Chi vuole partire per l’estate è ancora in tempo per trovare delle ottime soluzioni anche a prezzi bassissimi.

Ecco alcuni esempi per partenze a Luglio e Agosto:

Voli per le maggiori città europee (Parigi, Barcellona, Madrid, Berlino e Londra) a partire da 20 euro
Voli per le isole Greche a luglio e agosto a partire da 195 € (tariffa a/ tasse incluse)
Voli per il Mar Rosso a partire da 250 € (tariffa a/ tasse incluse)
Voli per Capo Verde e i tropici a partire da 400 € (tariffa a/ tasse incluse)