Archivio per marzo, 2010

I viaggi nel 2009: le compagnie tradizionali diventano low cost

martedì, 9 marzo 2010, 14:28

Prenotazioni sul web da gennaio a dicembre 2009

Gli utenti tendono ad utilizzare Internet sempre di più e a dare sempre più peso al confronto e alla comparazione di tutta l’offerta presente sul mercato in modo autonomo e consapevole.
I voli low cost restano la scelta preferita sia dai clienti che viaggiano per business che da quelli che viaggiano per piacere. Eppure il fenomeno low cost sta contagiando anche le compagnie tradizionali che spesso adattano il proprio modello di business per poter competere con le aggressive compagnie low cost, ormai dominanti soprattutto su determinate rotte.
Sempre di più‘ il modello di distribuzione del low cost sta affermandosi come modello di riferimento, anche per le compagnie tradizionali.

I voli low cost sono sempre preferiti ai voli di linea

La percentuale di voli low cost sul totale delle prenotazioni tra il 2008 e il 2009 dimostra che la preferenza per il low cost è comunque confermata anche per le prenotazioni del 2009. Si registra un lieve calo rispetto alle prenotazioni del 2009, in particolare nei mesi estivi e nel mese di ottobre. Questo soprattutto grazie alle nuove politiche di prezzo molto simili al modello low cost, adottate da alcune compagnie tradizionali come Alitalia e Lufthansa che infatti nel corso del 2009 hanno incontrato una maggiore preferenza da parte degli utenti.

Destinazioni più prenotate da gennaio a dicembre 2009

Gli utenti italiani che prenotano tramite il web prenotano soprattutto voli nazionali che rappresentano oltre il 62% delle prenotazioni totali del 2009. Le destinazioni italiane sono le più prenotate durante tutti i mesi dell’anno.
Seguono le rotte Italia-Spagna (6,7%) scelte soprattutto per i viaggi nei mesi estivi da maggio ad agosto. Al terzo posto la Gran Bretagna (4,2% degli utenti), meta preferita per i week end invernali prenotati nei mesi di ottobre, novembre e dicembre. Francia, Germania e Romania sono invece prenotate soprattutto d’inverno, mentre la Grecia è una delle scelte principali per l’estate degli italiani.
Chi prenota per gli Stati Uniti (1% degli utenti) lo fa a ottobre e novembre per viaggiare nel periodo natalizio, o a giugno per le vacanze estive.

Preferenze degli utenti per le compagnie aeree nel 2009

Nel 2009 le compagnie preferite dagli italiani per i propri viaggi sono le due più grandi compagnie low cost che nel corso dell’anno hanno continuato ad aprire nuove rotte dando la possibilità di viaggiare low cost anche per mete prima impensabili. Easyjet e Ryanair sono sempre tra le prime scelte dei viaggiatori durante tutto l’anno con preferenze che oscillano dal 13% nei mesi di più bassa stagione, al 19% nel mese di agosto.
Anche Alitalia è tornata ad essere preferita da molti utenti soprattutto in alcuni mesi: a maggio e giugno oltre il 13% delle prenotazioni sono state per voli Alitalia.
WindJet invece, che ha cominciato l’anno con una buona percentuale di prenotazioni (14% a gennaio 2009), ha poi perso quote di mercato fino a luglio (6%) per cominciare a risalire tra agosto e settembre.
Considerando solo le rotte più prenotate sia per viaggi nazionali che per le maggiori destinazioni europee, notiamo che il prezzo ha un andamento molto stagionale per alcune rotte e più stabile e inflessibile e poco rispondente alla stagionalità.
Le rotte nazionali, soprattutto verso la Sicilia, manifestano una crescita evidente nei mesi di luglio e agosto, per poi scendere notevolmente nei mesi di settembre e ottobre. Contro tendenza le rotte nazionali verso Roma e Bari, che sembrano non soffrire molto della stagionalità e hanno prezzi che salgono nei mesi di settembre e ottobre.
Più stabilii prezzi medi per segmento delle rotte dall’Italia alle grandi città europee come Parigi, Londra e Barcellona. Barcellona si conferma sempre come la destinazione più’ economica in tutti i momenti dell’anno, mentre Londra è più costosa di Parigi.

Il pacchetto Vacanze acquistato online fa risparmiare

La prenotazione di pacchetti vacanze sul web permette di scegliere tutte le soluzioni tra corto medio e lungo raggio. Chi prenota sul web sceglie soprattutto il medio raggio (il 45%). Tra corto e lungo raggio, gli utenti preferiscono il lungo raggio che rappresenta il 30% delle prenotazioni del 2009.
La scelta tra medio, corto e lungo raggio dipende anche dal mese di prenotazione. In estate si preferisce il corto raggio con boom del medio raggio nel mese di agosto (oltre il 50% delle prenotazioni è per destinazioni come Mar Rosso, Marocco, Tunisia e Canarie). Nei mesi invernali invece, per ovvie ragioni di clima, i viaggiatori preferiscono andare verso le mete più‘ lontane. Nel mese di dicembre il 76% delle prenotazioni sono per mete come Maldive, Cuba, Repubblica Dominicana e Kenya.
Le prenotazioni effettuate tramite il web mostrano una netta preferenza per il Mar Rosso, meta gradita in tutti i periodi dell’anno che raccoglie il 38,5% delle prenotazioni dell’anno 2009. Marsa Alam è la destinazione più prenotata tra le mete del Mar Rosso. Meno prenotata la tanto nota Sharm el Sheik. Anche i viaggi in Italia sono scelti da molti viaggiatori soprattutto nei mesi estivi e per la Sardegna.
Il valore dello scontrino per un pacchetto vacanza è sempre molto variabile tra un mese e l’altro e dipende molto dalle destinazioni preferite per la stagione. Nei mesi invernali è piuttosto alto perché chi parte dall’Italia fugge verso destinazioni lontane alla ricerca del caldo. Nei mesi estivi invece il valore medio dello scontrino si abbassa sotto i mille euro perché le destinazioni più prenotate sono quelle a corto e medio raggio.
Nel 2009 la spesa media più elevata per un pacchetto vacanza si registra nel mese di dicembre quando, in occasione delle vacanze natalizie, gli utenti prenotano anche sotto data e per destinazioni molto lontane. Infatti se la media di anticipo delle prenotazioni è di circa 13 giorni, nel periodo natalizio, l‘anticipo della prenotazione è di meno di 6 giorni.