Archivio per dicembre, 2009

A Natale gli italiani scelgono New York e Miami

giovedì, 17 dicembre 2009, 11:06

Le vacanze di Natale e Capodanno sono in giro per l’Europa a New York e Miami. Chi resta in Italia, vola verso il Sud per tornare a casa.

Quale migliore occasione, le vacanze di Natale e Capodanno, per visitare le belle capitali europee? Gli italiani scelgono questo periodo per girare l’Europa alla scoperta della calda atmosfera natalizia che rallegra piazze e locali. Parigi e Londra si confermano le destinazioni preferite. Ma la novità di quest’anno sono i viaggi intercontinentali con New York e Miami come mete preferite per il periodo natalizo e l’inizio del nuovo anno. “Questa è la conferma che gli  italiani hanno ripreso a viaggiare e che la crisi volge al termine”, sostiene Fabio Cannavale, fondatore di volagratis.it.

Per questa analisi sono state rilevate tutte le prenotazioni effettuate con data di partenza compresa tra dicembre 2009 e gennaio 2010.

Le rotte più cliccate

Le città europee sono quindi le mete preferite da chi approfitta dei giorni di vacanza tra Natale e Capodanno. Oltre alle gettonatissime Parigi e Londra, quest’anno la Spagna conquista gli italiani anche nei mesi invernali, con Barcellona e Madrid rispettivamente al terzo e quinto  posto della classifica di gradimento. Questa stagione vede affacciarsi anche Berlino, Praga  e Amsterdam che ospiteranno coloro che scelgono di passare il Capodanno all’insegna del divertimento.
Grazie alle numerose offerte low cost che coprono un numero sempre maggiore di tratte, i prezzi sono molto vantaggiosi. La meta più economica è Barcellona, raggiungibile da Milano a soli 67 euro (prezzo medio per segmento), seguita da Praga con un prezzo medio per segmento di 69 euro. Molto competitive le rotte su New York con prezzo medio di 270 euro e Miami a 307 euro dovute ai recenti abbassamenti dei prezzi su queste rotte e al dollaro debole.
In Italia, la più conveniente è Cagliari con un prezzo medio a segmento di 56 euro,  mentre la più costosa è Catania con un prezzo medio per segmento di 92€, e Brindisi con un costo a segmento di 83€.

Chi può viaggia a Capodanno

Chi può farlo, preferisce trascorrere il Capodanno fuori casa partendo alla fine di dicembre e tornando dopo l’inizio del nuovo anno. I viaggi a cavallo di Capodanno rappresentano infatti il 67% del totale, mentre  le partenze pre-natalizie con rientro prima del 31 dicembre sono il 22%. Chi ha deciso di passare il Capodanno fuori casa, ha in genere programmato un soggiorno di una settimana.
La minoranza dei vacanzieri  (il 10%) sceglie invece di risparmiare partendo subito dopo Capodanno, si tratta quasi sempre di viaggi di 4 o 5 giorni con destinazioni straniere (soprattutto Parigi, Barcellona e Londra).

In periodo di crisi vincono le low cost, anche a Natale

Sempre in maggioranza le prenotazioni di voli low cost, anche per Natale: più del 60% degli utenti Volagratis ha prenotato voli low cost preferendoli a quelli di linea. Gli accresciuti vincoli di spesa delle famiglie da un lato, e i prezzi sempre piu’ competitivi delle compagnie low cost hanno reso ancor più attraenti i voli a basso costo.

Quali compagnie

Tra le compagnie low cost gli italiani scelgono EasyJet che, oltre a presidiare molte delle rotte   preferite per i viaggi di Natale e Capodanno, offre regolarmente i prezzi medi per segmento più bassi anche sulle rotte nazionali. Al secondo posto troviamo Ryanair, che si conferma la compagnia più conveniente e quindi più prenotata per chi invece sceglie l’estero, in particolare  Parigi, Londra e Barcellona. Crescono le prenotazioni per WindJet che offre le tariffe più economiche per volare in Sicilia partendo da diversi aeroporti italiani, conquistando in tal modo  la terza posizione in classifica. Segue Wizzair con un 5% di quota di mercato.
Tra le compagnie di linea Alitalia continua ad essere la piu’ prenotata anche se perde rispetto allo scorso anno. Per viaggiare a Natale e Capodanno gli italiani preferiscono inoltre Lufthansa, Meridiana e Air France.

Prenotare con un buon anticipo

Gli utenti di Volagratis che conoscono il segreto del meccanismo anticipato, hanno cominciato a prenotare le loro vacanze di Natale sin dal marzo 2009. La scelta di anticipare di molti mesi l’acquisto dei voli, soprattutto quelli low cost, resta il modo migliore per garantirsi una tariffa competitiva. Secondo le analisi dell’Osservatorio Volagratis, infatti, chi ha prenotato 4 mesi prima della partenza ha risparmiato fino al 20% rispetto a chi ha prenotato 3 mesi prima, e fino a quasi il 50% rispetto a chi ha prenotato solo a novembre. Prenotare quindi le vacanze con alcuni mesi di anticipo si conferma la mossa migliore per risparmiare.

Comparazione dei prezzi medi Alitalia sulle rotte Milano-Roma, Milano-Lamezia, Roma-Palermo (nov. 2008 & 2009)

martedì, 15 dicembre 2009, 11:15

In seguito riportiamo una presentazione relativa ai prezzi medi per segmento di Alitalia (e AirOne) sulle rotte Milano-Roma, Milano-Lamezia e Roma-Palermo.

L’analisi ha comparato i prezzi per le partenze nei mesi di novembre 2008 e novembre 2009.

Tratta Roma-Milano:

Per questa tratta si nota, sia per il 2008 che per il 2009, che Easyjet è la compagnia preferita dai consumatori. Si accaparra infatti una fetta del 33% del mercato nel 2008 e un 31% nel 2009. E’ comunque da ricordare che lo scenario delle compagnie che servono questa tratta è cambiato nell’ultimo anno, Meridiana, infatti, che nel 2008 serviva il 27% di passeggeri, non è più presente nel 2009 e cede quindi il passo ad Alitalia (che guadagna in un anno 13 punti percentuali). Torniamo ora al punto focale della ricerca in questione, ovvero la comparazione dei prezzi medi per Alitalia e Airone per gli anni 2008 e 2009.

Per la rotta Roma-Milano si registra una netta diminuzione dei prezzi Airone per i voli prenotati almeno due mesi prima della partenza (-42%). Per la stessa categoria si nota comunque anche una più modesta riduzione per le compagnie low-cost (-16%).

Per le prenotazioni avvenute nello stesso mese di partenza, solo Airone è la compagnia che riduce i suoi costi (-27.50%). Sia Alitalia che le altre compagnie low-cost hanno invece un sensibile incremento, rispettivamente +1,50% e +58%.

Tratta Milano-Lamezia:

Tra il 2008 e il 2009 Volareweb ha perso un’importante fetta di mercato (-54%) per lasciare spazio a Ryanair e Easyjet (rispettivamente +40% e +12%).

Su questa tratta la variazione maggiore dei prezzi di Alitalia e Airone è avvenuta per le prenotazioni avvenute lo stesso mese di quello della partenza. Tra il 2008 e il 2009 Alitalia ha diminuito i suoi prezzi del -15%, Airone -18% e Alitalia-Airone -15%. In controtendenza le compagnie low-cost hanno invece aumentato le loro tariffe del 66%.

Tratta Roma-Palermo:

Il 2009 ha visto il declino del predominio di WindJet su questa tratta (-45%). Sono entrate in concorrenza altre compagnie low-cost come Easyjet, Blu-express e Meridiana.

I prezzi per tutte le compagnie sono comunque scesi sensibilmente. Per le prenotazioni effettuate almeno due mesi prima della partenza, il gruppo Alitalia ha diminuito le tariffe mediamente di un -12%. Le compagnie low-cost, invece, hanno subito una variazione di -56,70%.

Per le prenotazioni effettuate nello stesso mese della partenza le riduzioni dei prezzi medi sono state più esigue, Alitalia e le low-cost hanno entrambe subito una variazione del -15%, mentre Airone -27%.