Archivio per la categoria ‘Interviste’

Pasqua, a quanto pare sarà boom di voli low cost?

giovedì, 9 aprile 2009, 20:20

Intervista a Fabio  Cannavale, fondatore di Volagratis, per Radio Company, dedicata ai Voli low cost e alle prenotazioni per Pasqua.

Pasqua, a quanto pare sarà boom di voli low cost?
Sembra che gli italiani comprino sempre di più voli low cost grazie a prezzi molto contenuti e alle innumerevoli rotte che le compagnie stanno continuando ad implementare.  Con la stagione estiva ci saranno molte nuove rotte.  E rappresentano delle nuove opportunità per gli italiani che vogliono volare a basso costo.

L’italiano che sceglie i voli low cost, che cosa sceglie? Quali mete?
Le mete sono quelle tradizionali: le capitali europee. E ora si aggiungono molti nuovi collegamenti, come quelli verso il sud Italia e verso le Isole del Mediterraneo, per esempio le Baleari e la Grecia. Si moltiplicano quindi le destinazioni che diventano raggiungibili a costi davvero contenuti.

A proposito dei voli low cost, sembra di capire che in questi ultimi periodi le compagnie tradizionali fanno spesso prezzi e tariffe  che si avvicinano molto alle tariffe low cost.
Sì. Per esempio è il caso di Alitalia e Lufthansa. Si è trattato di una grande opportunità perché finalmente anche in Italia si è realizzata questa situazione.  Alitalia è uscita a gennaio con una promozione che portava in tutta Europa a 100 euro . Questa iniziativa ha avuto grande successo. Noi infatti abbiamo registrato una crescita della prenotazioni Alitalia che sono quadruplicate nel periodo di queste offerte, del tutto simili alle offerte delle low cost. Lo stesso è successo con Lufthansa, che ha introdotto otto nuove destinazioni in partenza  da Milano Malpensa.

Ma lei che ne sa, che ha sempre sotto mano i prezzi, qual è il trucco per prenotare e risparmiare? Per esempio se io volessi partire tra una settimana, è vero che è già tardi? Qual è il trucco?
L’unico vero trucco è prenotare con largo anticipo. Per esempio chi vuole prenotare per Pasqua oggi, è già un po’ in ritardo perché i prezzi sono già un po’ alti.  Per esempio questo è il periodo ideale per prenotare per l’estate. Oggi si trovano voli per l’estate nelle Isole greche, tipo Rodi , Mikonos, Creta  anche per Agosto a 100/200 euro. Lo stesso volo prenotato in stagione, tra giugno e luglio, costa tra 350 400 euro.  Molte persone a luglio si lamentano che i voli sono troppo cari. Eppure, nel caso estate, basta prenotare anche solo un paio di mesi prima per avere un buon vantaggio sui prezzi rispetto ai periodi di punta.

E magari fare anche una assicurazione che molto spesso ti tutela. So che spesso è così.
Sì, esistono vari tipi di assicurazione . Per esempio quella sulla malattia ti permette in caso di malattia o di lutto di recuperare il biglietto.  Noi stiamo lanciando un nuovo tipo di assicurazioni , un nuovo prodotto, la Volaflex, che consentirà la massima flessibilità sulla assicurazione e renderà possibile fare sia i cambi che annullamenti  dei voli che si acquistano.

Sempre per chi prenota via web, sembra che chi guarda più volte sempre lo stesso prezzo, noti un incremento del prezzo del volo.  Come se il server si accorgesse che tu stai andando a cercare proprio quel tipo di volo. È così o è una bufala?
E’ una bufala! Visto che i prezzi dei biglietti vengono venduti in funzione dell’occupazione, quello che succede è che man mano che i biglietti vengono venduti, il prezzo aumenta. Il prezzo del biglietto dipende dalla disponibilità. Quello che succede è che se uno vede il prezzo di un biglietto e poi torna dopo un quarto d’ora, nel frattempo qualcun altro ha comprato quel biglietto e il prezzo del biglietto si è alzato. Questa situazione può far credere a qualcuno che il prezzo sia fatto crescere appositamente per lui, ma in realtà non è così. Viene fatto in generale man mano che i biglietti vengono venduti. I primi vengono venduti a pochi euro, gli ultimi probabilmente a 200 o 300 euro. E si tratta dello stesso biglietto.

Risparmiare volando low cost …e non solo

giovedì, 27 novembre 2008, 14:35

Intervista a Fabio  Cannavale, fondatore di Volagratis, per la trasmissione Salvadanaio di Radio 24 andata in onda il 24 novembre 2008 e dedicata ai Voli low cost.

In un periodo di crisi come quello attuale, risparmiare è un imperativo. Parlare dei voli low cost, il settore low cost più famoso ed utilizzato è diventato necessario non solo perchè oggi continua a conquistare un numero sempre maggiore di viaggiatori che scelgono di volare a basso costo, ma anche perchè i nuovi clienti diventano più consapevoli ed esigenti.
Valentina Furlanetto ne parla con Fabrizio Patti, giornalista de Il Sole 24 Ore e curatore della guida low cost sugli aerei pubblicata con il Sole 24 Ore, con Fabio Cannavale, fondatore di Volagratis e con l’Avvocato Carmelo Calì, responsabile trasporti Confconsumatori e rappresentante CNCU nel Comitato tutela diritti del passeggero presso l’Enac.

Valentina Furlanetto chiede ai suoi ospiti quali sono i segreti per risparmiare volando low cost: quando prenotare, in quali aeroporti atterrare, come regolarsi con bagagli e cambi prenotazione, come acquistare su internet e tramite call center, quando preferire le agenzie di viaggio on line e quando preferire le compagnie low cost alle compagnie di linea o i charter.

(continua…)

Comparatore di informazioni sui voli, un fattore di successo

lunedì, 13 ottobre 2008, 17:10

Intervista a Marco Corradino, co-fondatore di Volagratis e del Gruppo Bravofly, all’Internet Tour organizzato da Codice Internet, il 3 Ottobre 2008 presso il Teatro dell’Arte a Milano.

L’opportunità della comparazione su Internet è sempre stato un sogno per i programmatori e i consumatori, per il desiderio di poter mettere insieme tutto per poter comparare tutto.
Purtroppo siamo ancora lontani da questo obiettivo soprattutto per certe tipologie di prodotti turistici, come per esempio le vacanze (il pacchetto); per gli alberghi solo in parte, per le auto siamo ancora molto lontani.

Sui voli si è invece sviluppato negli ultimi tre anni uno scenario nuovo, come quello del sito Volagratis per l’Italia e dei siti Bravofly negli altri paesi, che nascono come comparatori.

Cosa fa un comparatore? Qual è il suo valore aggiunto?
Considerando che il valore aggiunto della rete è l’informazione. Le persone sono spaventate dall’informazione e dal fatto che l’informazione sia un costo. La gente è disposta a pagare questo costo solo quando l’informazione diventa un valore.
Per fare un esempio: se dai a una persona interessata il compito di leggere tutti i giorni la Gazzetta dello Sport o le cronache delle partite, lo farà volentieri perché le piace, si diverte e non lo vede come un costo, ma magari ne vuole in più. Se si dà lo stesso compito a persone non interessate allo sport, per loro questa acquisizione di informazioni è un costo, tanto che vorrebbero essere pagate. Assimilare il gergo o la quantità di informazioni che c’è in un articolo sportivo è infatti un vero e proprio costo.

La stesso problema è per tutte le cose: le persone non vogliono informazioni, le persone vogliono sintesi di informazioni. Tenere la semplicità è la chiave del successo in questo ambito.
Ecco cosa fanno i comparatori: fanno in parallelo delle azioni utili, che i consumatori dovrebbero fare in sequenza. Cioè se per andare da Milano a Parigi un viaggiatore volesse comparare il costo del volo con Alitalia, con Lufthansa, con Easyjet e con Ryanair, dovrebbe aprire 4 siti e segnarsi tutte le possibilità. Con Volagratis siamo noi che facciamo questo viaggio sui vari siti per raccogliere le informazioni, le mettiamo tutte insieme, e lo facciamo in modo intelligente, cioè utilizzando i filtri. Una volta ottenuti i risultati della ricerca, se per esempio non mi interessano i voli con partenza al mattino, con un click posso toglierli dall’elenco dei risultati.

Oggi abbiamo fatto un grande passo in avanti anche grazie alle nuove possibilità della Rete. Se tre anni fa c’era un problema di banda, che rendeva difficile mettere insieme 1800 voli, ora grazie alla banda larga il nostro lavoro è molto più semplice e gli utenti riescono a trarre vantaggio da questa offerta intelligente di informazioni.

La comparazione è ormai evoluta nel settore dei voli, mentre negli altri settori c’è ancora tanto da lavorare. Per comparare non basta l’idea e non bastano i programmatori, ma bisogna avere qualcosa da comparare. Vi è quindi la necessità che le società mettano a disposizione dei dati da comparare, come oggi fanno le compagnie aeree.

Fonte: Blogosfere

Perchè prenotare le vacanze online

lunedì, 22 settembre 2008, 14:33

Intervista a Marco Corradino, co-fondatore di Volagratis e del gruppo Bravofly, ospite di Codice Internet al Milano Ottagono, il 18/09/2008.

La rassegna “Internet in 50 Minuti” spiega ogni giorno casa vuol dire navigare il Web e dà consigli pratici per diventare digitali. Marco Corradino parla di viaggi e vacanze da prenotare online.

Quali sono le mete online più gettonate oggi?
Vista la bassa stagione in cui siamo, le più prenotate sono sicuramente le capitali europee, soprattutto le più prossime  come Parigi, Londra, Barcellona, Berlino, Madrid, e le destinazioni raggiungibili al venerdì o al sabato mattina in un’ora, un’ora e mezza di volo. Peraltro nel mese di settembre i prezzi sono molto interessanti, poiché essendo fuori stagione anche le compagni e low cost non sono pienissime e i biglietti si vendono molto bene. Un classico resta lo spostamento tra Nord e Sud Italia perché nel nostro Paese chi va dal nord al sud si sposta in aereo.

Come si è sviluppato negli ultimi anni il viaggio online e quali sono i prossimi obiettivi?
Vista la crescita della biglietteria aerea online come fenomeno consolidato anche nel nostro Paese, con una penetrazione sul consumatore molto più alta rispetto agli altri prodotti turistici, credo che nei prossimi anni assisteremo alla crescita della vendita anche degli altri prodotti turistici sul web come gli alberghi, un mercato già molto interessante, le vacanze e le auto a noleggio online. Si arriverà nel giro di una decina d’anni, al fatto che i consumatori potranno costruirsi il loro pacchetto di viaggio sul web in totale autonomia.

Un messaggio per chi diffida ancora per l’acquisto online dei viaggi
Il messaggio è molto semplice! Bisogna provare una volta! I voli low cost costano anche 10 o 20 euro, quindi è un rischio che si può correre! Alla fine il consumatore che utilizza la rete, scopre la comodità e la semplicità di farlo, e non torna più indietro.

Fonte: Blogosfere

Il progetto innovativo del gruppo Bravofly

lunedì, 4 agosto 2008, 10:55

Intervista a Marco Corradino, co-fondatore di Bravofly, per la trasmissione radiofonica “Les visiteurs du jour” di Radio France Intarnationale del 22/07/2008, a cura di Dominique Desaunay.

RFI si occupa di voli online
Chiunque al giorno d’oggi riconosce il ruolo preponderante che ha Internet nell’organizzazione dei viaggi: la maggior parte delle persone che hanno viaggiato negli ultimi 12 mesi hanno utilizzato Internet per scegliere, organizzare o acquistare un viaggio.
Tra i siti di viaggio Bravofly ha un progetto innovatore nell’ambito del turismo online: sviluppare le migliori tecnologie a servizio dei consumatori integrando in una sola applicazione tutte le funzionalità per trovare, scegliere e prenotare il viaggio ai prezzi più vantaggiosi. RFI intervista il co-fondatore di Bravofly, Marco Corradino.