Volagratis: Osservatorio Voli

L'Osservatorio di Volagratis nasce nel novembre 2004, con l'intento di offrire al mercato e ai media una visione complessiva del fenomeno low-cost, sia nella sua dimensione quantitativa che di interpretazione degli scenari e delle tendenze di questo nuovo modo di viaggiare.

VOLAGRATIS: OSSERVATORIO Natale 2014

giovedì, 18 dicembre 2014, 17:41

Natale 2014: un italiano su quattro prenota le vacanze su mobile

Chiasso, 18 dicembre 2014 – Crescita delle prenotazioni tramite mobile e advance booking più aggressivo: sono questi i primi dati interessanti che emergono dalla nuova edizione dell’Osservatorio Volagratis che ha analizzato le prenotazioni di voli e pacchetti vacanza registrate per il periodo di Natale e Capodanno 2014 dai siti di Bravofly Rumbo Group, tra i principali operatori europei nel settore dei viaggi online.

Il 25% delle prenotazioni di voli è stato effettuato attraverso smartphone e tablet: la crescita rispetto al 2013 è pari al +108% e questo dato conferma come il mobile stia sempre più giocando un ruolo chiave nel mondo del turismo”, commenta Fabio Cannavale, chairman di Bravofly Rumbo Group. “Per il prossimo anno ci aspettiamo che un viaggio su tre verrà programmato e acquistato tramite il canale mobile”.

Quest’anno si registra inoltre un’impennata dell’advance booking, strategia che permette ai viaggiatori di ottenere prezzi più convenienti. I voli sono stati prenotati in media 73 giorni prima della partenza rispetto ai 41 del 2013, mentre nei pacchetti vacanza l’anticipo è pari a 66 giorni.

Quando partono gli italiani? Per il 2014 il periodo preferito per viaggiare è quello che comprende Capodanno, che nei voli raggiunge il 40% delle prenotazioni con un soggiorno medio di 9 giorni e una spesa di €207 a tratta per persona. Sono solo il 21% le prenotazioni di chi sceglie di sfruttare entrambe le feste clou (Natale e Capodanno) con un soggiorno medio di 16 giorni e un prezzo medio a tratta per persona di €225 euro.

Sorprende la scelta delle destinazioni: aumentano le partenze verso mete di lungo raggio (+ 30% rispetto al 2013), che rappresentano il 23% del totale registrato da Volagratis.com. L’Europa si conferma la principale area di viaggio con una quota del 55%, mentre l’Italia è preferita solo nel 22% dei casi.

% prenotazioni per macro-aree

Si vola fuori dall’Italia: l’Europa e il lungo raggio a prezzi convenienti
ll Natale 2014 ha riservato una piacevole sorpresa a chi ha deciso di uscire dai confini nazionali per godersi le festività: voli più convenienti rispetto allo scorso anno, con un costo medio per persona a tratta di €128 euro. Per il terzo anno consecutivo la top 5 destinazioni europee vede prevalere Londra, Parigi, Amsterdam e Berlino. Entra Barcellona in quarta posizione a scapito di Bucarest che esce dalla classifica. L’Europa è scelta soprattutto dalle coppie e dalle famiglie e il soggiorno medio si aggira attorno alle 7 notti.

% prenotazioni per top 5 destinazioni europee/prezzo medio a tratta


Nelle destinazioni a lungo raggio resiste il fascino della vacanza a stelle e strisce. Un quinto dei voli prenotati su Volagratis.com per il periodo natalizio è verso gli Stati Uniti e New York è ancora una volta la meta prediletta per gli italiani. Se nel complesso il costo medio del volo per persona a tratta cresce leggermente rispetto allo scorso anno (da €420 a €427), le destinazioni della top 5 mostrano tariffe in calo. La durata media del soggiorno è di 15 giorni, in linea con il 2013.

% prenotazioni per top 5 destinazioni di lungo raggio/prezzo medio a tratta

Catania raccoglie quasi il 25% delle prenotazioni per le destinazioni italiane e, con Palermo (11%), conferma l’egemonia della Sicilia come meta preferita dai viaggiatori. Il prezzo medio del volo si attesta attorno ai €103 per persona a tratta, in linea con lo scorso anno.

% prenotazioni per top 5 destinazioni italiane/prezzo medio a tratta


Pacchetti Vacanza: boom di prenotazioni per Lisbona e la Thailandia
Secondo l’Osservatorio Volagratis le prenotazioni di pacchetti vacanza (volo+hotel) per queste festività si concentrano maggiormente su Capodanno e vedono Barcellona conquistare la vetta delle mete più scelte, con un significativo aumento delle prenotazioni del 74% rispetto al 2013. Il costo medio del viaggio è pari a €403 e la durata media del soggiorno è di 4 notti, di poco superiore allo scorso anno. In seconda e terza posizione ci sono Parigi (€404 per 3,8 notti) Londra (€490 per 3,8 notti) con prenotazioni in crescita rispettivamente del 17% e dell’11%. L’apertura di nuove tratte verso Lisbona da parte di una compagnia low-cost ha portato a un’impennata di prenotazioni di pacchetti vacanza verso la capitale portoghese, cresciute del 41% rispetto al 2013 con prezzi molto convenienti attorno ai €386 a persona.

Nelle destinazioni a lungo raggio si rileva un picco di prenotazioni di pacchetti vacanza verso la Thailandia che, trainate soprattutto dalle tariffe vantaggiose offerte da alcune compagnie, aumentano del ben 150%. L’average stay si attesta intorno alle 10 notti con una spesa media a persona di circa €1.500. Ma la regina incontrastata rimane New York: nonostante un incremento delle tariffe rispetto allo scorso anno, la Grande Mela vede prenotazioni in crescita del 32%, con un soggiorno medio di 6,3 notti e un costo medio a persona di €1.200. Buone le performance delle Canarie con un media di soggiorno attorno alle 8 notti e un costo medio a persona di €800 euro. La più prenotata rimane Fuerteventura, mentre aumentano del 30% le prenotazioni su Tenerife e Gran Canaria i cui costi medi sono rispettivamente di €740 e €880.

Per quanto riguarda la tipologia di struttura ricettiva scelta per questo periodo, sono gli hotel a 3 stelle a raccogliere la maggior parte delle prenotazioni (42%), in linea con il 2013. Una buona fetta di turisti – e in particolare quelli che viaggiano su mete di lungo raggio – preferisce punture su un servizio “migliore” offerto da un 4 stelle (33%), ma solo una quota esigua si fa tentare da un 5 stelle (7%).

Incoming: l’aura storica di Roma conquista 1 turista straniero su 3
Anche per le festività 2014, la fetta più consistente dei turisti che visiteranno l’Italia è rappresentata dagli europei. Tedeschi e francesi confermano la loro passione per il Belpaese e sono rispettivamente il 16,7% e 15,7% dell’incoming voli. Aumenta la quota degli spagnoli, che raggiunge il 12,4%, conquistando la terza posizione. Il 33% delle prenotazioni di voli è su Roma, ma se la città eterna continua ad appassionare i turisti stranieri – tedeschi, francesi e spagnoli in testa – Milano è la meta previlegiata per i russi, che l’hanno scelta nel 56% dei casi. Napoli è la seconda destinazione soprattutto per i tedeschi, rinomata per i suoi presepi e le forti tradizioni natalizie.

Venezia entra nella top 3 delle destinazioni italiane per i pacchetti vacanza, posizionandosi seconda alle spalle di Roma. In particolare, le prenotazioni degli spagnoli sulla città lagunare sono cresciute dell’88% rispetto allo scorso anno. Ottimi anche i dati su Napoli, tra le mete più scelte dai turisti francesi, che segna un aumento del 67% delle prenotazioni.

Regali all’insegna del viaggio
Il Natale 2014 conferma come i viaggi stiano entrando a pieno titolo tra i regali più apprezzati dagli italiani. Lo conferma la crescita registrata da Volagratis nella vendita della propria Gift Card: +20% rispetto lo scorso anno. Il voucher include un volo o un volo+hotel che il destinatario del regalo può scegliere e combinare in maniera dinamica, direttamente sul sito di Volagratis, in base alle proprie esigenze e desideri.

La Spagna si conferma “campione” delle vacanze estive non solo per i turisti italiani

giovedì, 10 luglio 2014, 12:54


OSSERVATORIO VOLAGRATIS

La Spagna si conferma “campione” delle vacanze estive non solo per i turisti italiani

Chiasso, 10 luglio 2014 – Se il campionato mondiale di calcio ha riservato una brutta delusione per le Furie Rosse, i dati dell’Osservatorio Volagratis fanno tornare il sorriso almeno agli operatori turistici spagnoli. Tra luglio e agosto accoglieranno infatti 25% degli italiani che hanno prenotato i propri voli sui siti di Bravofly Rumbo Group scegliendo una destinazione europea.

La Spagna raccoglie il doppio delle prenotazioni rispetto all’altra meta di mare più amata dagli italiani, la Grecia”, commenta Fabio Cannavale, Chairman del gruppo svizzero tra le principali online travel agency europee. “A suo favore giocano un’offerta di voli con un costo medio a tratta di 107 euro, contro i 142 euro per raggiungere le isole greche; e il poter contare su località come Ibiza e Barcellona che assicurano il divertimento 24 ore su 24”.

Il 65% degli italiani vola verso mete straniere
In linea con i dati dello scorso anno, anche per l’estate 2014 sei italiani su dieci hanno prenotato voli per destinazioni straniere. L’Europa è scelta nel 52% dei casi, con un costo medio a tratta di 111 euro e permanenza media di 9 notti. Oltre a Spagna e Grecia, che insieme raggiungono il 38% delle prenotazioni, tra le prime tre mete preferite c’è il Regno Unito (11%). È la sua capitale Londra a dominare sia come destinazione finale verso il Paese, sia come città europea preferita dagli italiani. Per molti il periodo estivo rappresenta un’occasione utile a “rinfrescare” il proprio inglese e Londra – insieme a Edimburgo – conta un’ampia offerta di corsi adatti alle esigenze più disparate, dallo studente al manager, che possono bilanciare mattinate di studio con pomeriggi di turismo. Nella top 3 città europee spicca al secondo posto Ibiza – sinonimo di vacanza all’insegna di mare, sole e vita notturna -  seguita da Parigi, meta amata in ogni periodo dell’anno.

Il 13% dei voli prenotati su Volagratis.com è per destinazioni extra-europee. Il costo medio per tratta è di 379 euro per un periodo medio di permanenza di circa due settimane. L’Asia conquista il 32% delle prenotazioni, trainate dalla Russia – e in particolare da Mosca e San Pietroburgo – e dalla Thailandia, con Bangkok prima destinazione in assoluto dei viaggi verso il Paese. Il Nord America raccoglie il 29% delle prenotazioni, ma otto voli su dieci sono per gli Stati Uniti, con New York che da sola raccoglie il 27% delle prenotazioni verso l’area, confermando il primato di città stella a strisce più amata dagli italiani anche nel periodo estivo. Il 38% dei voli verso il Sud America si concentra su Brasile, complici i Mondiali: il picco delle prenotazioni verso il Paese ha conciso con la disputa delle partite in calendario.

Sicilia al top
Secondo l’Osservatorio Volagratis il 35% degli italiani ha deciso di rimanere in Italia. Quasi otto voli su dieci atterreranno in aeroporti limitrofi a località di mare. La Sicilia, con Palermo e Catania nella top 3 città italiane, accoglierà il 37% dei nostri connazionali che hanno prenotato il volo sui siti di Volagratis.com e Viaggiare.it. Al terzo posto della classifica c’è Olbia che con Cagliari è la destinazione principale della Sardegna. Volare in Italia ha un costo medio per tratta di 93 euro e il soggiorno medio si aggira attorno alle 8 notti.

Dove vanno in vacanza gli stranieri
I turisti spagnoli tendono a giocare in casa: ben il 41% delle prenotazioni riguarda mete locali, con Ibiza e Palma de Mallorca in testa. La maggior parte di chi vola fuori dai confini nazionali sceglie l’Europa (complessivamente il 77%): l’Italia è il secondo Paese di destinazione, dopo l’UK, mentre la Germania si piazza al terzo posto. Per gli spagnoli viaggiare all’estero significa prima di tutto visitare le grandi città. In Italia prediligono Roma e Venezia, dove in media soggiornano 6 notti, spendendo per il volo circa 100 euro a tratta.

Cerca invece il mare la maggior parte dei Francesi che volano all’estero: Spagna, Italia e Portogallo sono le top 3 destinazioni per i cugini d’Oltralpe. In generale l’Europa è scelta nel 67% dei casi, ma si evidenzia anche il 19% delle prenotazioni verso l’Africa e soprattutto Marocco, Algeria e Tunisia, Paesi legati storicamente alla Francia.

Tripletta Spagna, Italia e Portogallo anche per i turisti inglesi, le località spagnole sono le vere protagoniste della loro estate con il 40% delle prenotazioni, mentre la nostra penisola è al 10%. Da notare che il 95% delle prenotazioni sono per voli fuori dal Regno Unito. Un primato rispetto agli altri principali Paesi europei, compresa la Germania che si “ferma” all’82%. Come evidenzia l’Osservatorio Volagratis, nove voli su dieci prenotati dai tedeschi sono verso mete europee. L’Italia è il primo Paese con il 25% delle prenotazioni, seguita a pochissima distanza dalla Spagna (24%). Anche per i tedeschi Roma è la principale destinazione del viaggio, seguita da Napoli e Catania, dove oltre alla visita ai luoghi d’interesse culturale possono sfruttare la possibiilità di trascorrere qualche giorno al mare. In media soggiornano nella nostra penisola 9 notti con una spesa media a tratta di 109 euro.

Crociere a misura di famiglia e giovani
Chi decide di sfruttare le vacanze per un viaggio in crociera preferisce navigare con Costa Crociere e MSC, che coprono da sole quasi il 70% delle prenotazioni registrate da Crocerissime.it. Raccogliendo l’81% delle partenze tra luglio e agosto, il Mediterraneo rimane il principale protagonista delle crociere estive, anche grazie alla presenza di numerosi porti lungo tutta la penisola da cui è possibile salpare. Il 51% dei crocieristi che lo hanno scelto navigherà lungo rotte che toccano il versante occidentale – Spagna, Francia e Tunisia – mentre il restante 49% viaggerà verso Grecia e Turchia. Le prenotazioni per Nord Europa e Fiordi rappresentano il 21% del totale e continuano a riscuotere molto interesse con un costo medio di 1.185€ a persona, mentre i Caraibi “fuori stagione” sono scelti dall’1,5% dei viaggiatori, che sfruttano le partenze “year around” di Royal Caribbean, NCL ed MSC.

In estate i viaggi in crociera vedono prevelare la quota della famiglie: il 76% delle prenotazioni sono effettuate da nuclei tra le 3 e le 4 persone. Incide su questo dato la possibilità di far viaggiare gratuitamente i minori di 18 anni in camera con due adulti. Da qualche anno le compagnie cercano di coinvolgere anche i giovani con iniziative dedicate. Le crociere di MSC che prevedono feste a tema e dj set a bordo e la proposta “Un tuffo nel divertimento” di Costa Crociere si sono affermate come un vero e proprio must dell’estate. Per il 2014 la spesa media per passeggero è pari a 896 euro: si conferma la tendenza alle prenotazioni “last minute”. Il 48% sono state effettuate tra maggio e giugno, mentre solo il 9% con sei o più mesi di anticipo.

 

In generale l’Europa è scelta nel 67% dei casi, ma si evidenzia anche il 19% delle prenotazioni verso l’Africa e soprattutto Marocco, Algeria e Tunisia, Paesi legati storicamente alla Francia.

 

 

Ponte 2 giugno, gli italiani “riscoprono” la Sicilia. Cresce l’interesse per i pacchetti viaggio

martedì, 27 maggio 2014, 13:25

OSSERVATORIO VOLAGRATIS

Ponte del 2 giugno:   per il weekend lungo gli italiani scelgono mare e sole

Chiasso, 27 maggio 2014 – Mancano pochi giorni alle prove generali di estate. In occasione della festa della Repubblica, che quest’anno cade di lunedì, sono molti gli italiani che hanno deciso di trascorrere un weekend lungo in spiaggia, approfittando delle tariffe più convenienti di giugno rispetto agli altri mesi caldi.

Lo evidenzia l’Osservatorio Volagratis analizzando le prenotazioni di voli e pacchetti vacanze sui siti Volagratis.com, Viaggiare.it e Doveclub.it che fanno capo a Bravofly Rumbo Group, tra le principali Online Travel Agency europee.

“Giugno rimane il periodo estivo migliore per chi vuole viaggiare senza spendere troppo, ma anche godersi le vacanze in maniera più rilassata”, commenta Fabio Cannavale, chairman di Bravofly Rumbo Group. “Stanno crescendo le prenotazioni online di pacchetti vacanza (volo + hotel), grazie anche alla possibilità di creare il proprio viaggio su misura e a prezzi nel complesso più accessibili.”

Le località del Bel Paese sono le preferite in assoluto per chi vola, guidate dalla Sicilia: qui atterrerà il 46% degli italiani che ha prenotato il viaggio su Volagratis. Con una spesa media per tratta che si aggira attorno agli 80 euro a persona, il cuore della Magna Grecia piazza ben due città ai vertici della classifica prenotazioni: Catania (23%) e Palermo (14%). Altra meta tra le più amate è la Puglia, e in particolare il Salento: con Bari e Brindisi, rispettivamente terza e quarta, la regione raccoglie complessivamente il 19% delle prenotazioni, anche in questo caso con una spesa media per tratta di 80 euro. Chi vola in Sardegna sceglie soprattutto Cagliari, quinta tra le top destinazioni mare italiane.

Grazie alle sue numerose località che si affacciano sul mare, la Spagna è la prima scelta per i turisti che optano per spiagge straniere, sfruttando anche la possibilità di fare un “tuffo” nelle attrazioni culturali che offrono città come Barcellona e Valencia. La capitale della Catalogna raccogliere il 23% delle prenotazioni complessive verso la Spagna, con un costo a tratta di 108 euro, seguita da Ibiza (23%, 116 euro), che si conferma la meta più amata dai giovani, e Valencia (11%, 119 euro). In generale, volare verso la Spagna ha un costo medio a tratta di 112 euro a persona con una permanenza media di 3 giorni.

Per chi vuole sole assicurato, ma a un prezzo ancora più accessibile, le soluzioni più adatte sono l’isola di Malta, con una spesa media di 80 euro a tratta, e la Grecia, con un costo medio di 102 euro a tratta. Guardando il dettaglio per destinazione si nota che le località greche più ambite come Mykonos e l’isola di Rodi hanno in media costi più elevati – rispettivamente 115 euro e 190 euro a tratta – contro i circa 60 euro di Salonicco, considerata la seconda capitale della Grecia, dalla quale si raggiungono agevolmente numerose spiagge. Tra i top 4 paesi stranieri c’è anche la Turchia, e in particolare Istanbul. La città, che si affaccia sul suggestivo Bosforo, attrae la maggior parte di turisti (86%).

Aumenta il numero dei viaggiatori che prenotano le proprie vacanze con le combinazioni volo+hotel. Il soggiorno medio di questo periodo è di 6 giorni con una spesa media di 390 euro. Nei pacchetti vacanze è la Grecia la meta più ambita, dove si recherà il 42% degli italiani. Creta, Mykonos, Santorini e Kos sono le principali destinazioni, dove si spenderà in media 530 euro per un soggiorno di 7 notti. New entry 2014 sono Malta, scelta nel 10% dei casi e con un prezzo medio di 360 euro e soggiorno medio di 5 notti, e la Sicilia, principale meta dell’11% degli italiani che hanno scelto le coste nostrane: quest’anno cresce l’interesse per Giardini-Naxos e San Vito lo Capo.

Confermano la “riscoperta” della Sicilia da parte degli italiani anche le prenotazioni su DoveClub. La community privata di viaggi esclusivi a prezzi accessibili ha visto una forte richiesta per due offerte siciliane: l’Art Hotel Atelier sul Mare a Castel di Tusa, dove si può soggiornare in camere disegnate e arredate da famosi artisti, e L’Hotel Villa Calandrino a Sciacca. Per il ponte del 2 giugno le offerte partano da 79 euro a notte.

Pasqua e ponti di primavera: gli italiani scelgono viaggi brevi e mete europee

martedì, 8 aprile 2014, 13:25

• In media soggiorni di 3/5 notti con una spesa di €133 per il solo volo e di €382 per i pacchetti volo + hotel

• Nel 70% dei casi si vola all’estero: Spagna, Regno Unito e Francia le principali destinazioni europee

• Turisti stranieri: (quasi) tutti i voli portano a Roma

• Crociere: boom Mediterraneo con il 98% delle prenotazioni. Le Canarie sostituiscono gli itinerari in Egitto

Chiasso, 7 aprile 2014 – Parte il conto alla rovescia per la grande “abbuffata” di vacanze tra fine aprile e inizio maggio. Quest’anno il calendario regala agli appassionati dei viaggi l’opportunità di sfruttare ben tre weekend lunghi di fila, dalle festività di Pasqua fino al primo maggio. L’Osservatorio Volagratis, che analizza le prenotazioni di voli, hotel, pacchetti vacanze e crociere effettuate sui principali siti di Bravofly Rumbo Group, rileva un soggiorno medio di 5 notti, con un costo di €133 a tratta per il solo volo. Le città europee sono le principali destinazioni e chi ha scelto di prenotare il pacchetto volo + hotel vi trascorre una media di 3,5 notti, spendendo €382 a persona. Una parte dei viaggiatori (5%) approfitterà di tutti i ponti, rimanendo in vacanza fino a 14 notti e spendendo in media per il solo volo €241.

“Nei primi mesi del 2014 abbiamo rilevato dati in controtendenza rispetto allo scorso anno, complice l’inverno più mite e sereno che ha stimolato la voglia di viaggiare”, commenta Fabio Cannavale, fondatore e chairman di Bravofly Rumbo Group. “Questi segnali positivi sono confermati dal picco di prenotazioni che abbiamo registrato per Pasqua e il ponte del 25 aprile”.

Quando preferiscono partire gli italiani?
Ben il 73% delle prenotazioni registrate dal sito Volagratis.com per il periodo analizzato riguarda voli con partenza e ritorno tra il 17 e il 28 aprile. Nel dettaglio il 26% delle prenotazioni si concentra nel fine settimana pasquale (media soggiorno 4 notti, costo a tratta €108), il 24% in quello del 25 aprile (media soggiorno 3 notti, costo a tratta €110), mentre il 23% degli italiani sfrutterà entrambe le festività per viaggi più lunghi (media soggiorno 7 notti, costo a tratta €166).

Pasqua e 25 aprile sono i periodi preferiti anche per chi ha prenotato un pacchetto vacanza (volo + hotel) su Volagratis.com e Viaggiare.it e raccolgono rispettivamente il 34% delle preferenze (media soggiorno 4 notti, costo per persona a notte €137) e il 32% (media soggiorno 3 notti, costo per persona a notte €124). Rispetto ai dati dei soli voli, diminuisce sensibilmente la propensione a unire le due festività: le prenotazioni si attestano al 16% (media soggiorno 4 notti, costo per persona a notte €121) e sono di poco superiori di quelle del Primo maggio, che raggiunge il 15% ma registra un periodo di permanenza più elevato (media soggiorno 6 notti, costo per persona a notte €104).

Voglia di estero, sono i Paesi europei le principali destinazioni per i voli

Il 70% degli italiani volerà fuori dai nostri confini, soprattutto verso altri Paesi europei. La Spagna conquista il 16,8% delle prenotazioni complessive, seguita da Regno Unito (13%) e Francia (8,9%).

Analizzando le prenotazioni per singole città, emerge come gli italiani preferiscano trascorrere le proprie vacanze nelle principali capitali europee, soggiornandovi una media di 4 notti. La top 5 vede prevalere ancora una volta Londra (11,8% delle prenotazioni, costo a tratta €103) e Parigi (7,8%, €98), in cui si fermerà la maggior parte dei viaggiatori che volerà verso i Regno Unito e Francia. A differenza di quest’ultimi si nota come la Spagna non veda prevalere una città in particolare: tra le mete più scelte ci sono Barcellona (€98 a tratta), terza tra le Top 5 con il 5,5% delle prenotazioni, Madrid e Valencia.

Il mare la fa da padrone per gli italiani che rimangono nel Bel Paese e che non vogliono perdere l’occasione di godersi le prime vacanze in spiaggia. La Sicilia conta ben due città al vertice delle mete preferite: Catania con il 22,9%, seguita da Palermo (12,6%). La maggior parte dei viaggiatori che si recherà nell’isola, meta tra le più interessanti anche per i numerosi rituali di tradizione popolare legati alle celebrazioni religiose, sfrutta la possibilità di allungare il soggiorno unendo la festività di Pasqua al 25 aprile oppure i due ponti primaverili.

Roma è la città preferita per gli stranieri che volano in Italia
Le festività pasquali portano in Italia molti stranieri: quasi il 60% delle prenotazioni è effettuato da francesi, tedeschi, spagnoli, e inglesi, che in media spenderanno €107 a tratta e soggiorneranno nella nostra penisola tra le 4 e 5 notti. È Roma (€118 a tratta) la città che attira più stranieri, in molti casi interessati ad assistere alle celebrazioni in Vaticano, oltre alla visita dei musei e monumenti della capitale.



Viaggi all’insegna della cultura e del mare

La Spagna è il Paese che raccoglie la quota maggiore di prenotazioni degli italiani anche per quanto riguarda i pacchetti vacanze (33,1%), ben distaccata da Regno Unito (8%) e Francia (6,7%). Barcellona è la prima destinazione per chi vola all’estero, seguita dalle immancabili Londra e Parigi, nonché da Madrid e Praga. In media il soggiorno in queste città è di 3,5 notti, con una spesa media di €382 per persona a notte. Tra le città si segnala la crescita di Istanbul che supera capitali “tradizionali” come Budapest e Amsterdam.

Le località di mare più prenotate sono Malta, Lanzarote, Tenerife, Gran Canaria, Ibiza e Fuerteventura: in questo caso il viaggio dura in media 6 notti con una spesa media a persona di €497.

Tra le mete a lungo raggio si conferma ancora una volta New York come prima scelta, seguita da Dubai, che cresce di anno in anno, e il Messico: in questo caso il soggiorno medio è di 5,5 notti, e il costo a persone è di €1.129.

Crociere a misura di bambini
I dati raccolti da Crocieressime.it, sito specializzato nell’offerta di viaggi in crociera, mettono in evidenza come il 98% delle prenotazioni tra il 14 aprile e il 3 maggio abbiano come meta il mar Mediterraneo. Le località occidentali (Spagna, Francia e Tunisia) sono scelte nel 75,5% dei casi, mentre il 22,4% dei viaggiatori navigherà verso l’area orientale (Grecia e Turchia). Rispetto al 2013, le compagnie di crociera hanno rafforzato l’offerta verso le Canarie, eliminando gli itinerari in Egitto, conseguenza del nuovo sconsiglio divulgato dall’Unità di Crisi del Ministero degli Esteri italiano lo scorso febbraio.

Le crociere di 7 notti continuano ad essere le più prenotate (56%) seguite da quelle di durata superiore alle 10 notti (13%) e da quelle con durata di 3 notti (9%). La spesa media per le crociere di questo periodo è di €800 a passeggero.

A partire sono soprattutto le famiglie, ben il 65%: questa quota, maggiore rispetto ad altri periodo dell’anno, incide sul tipo di richieste fatte sia in fase di prenotazione sia nel post vendita. I clienti chiedono ai consulenti messi a disposizione da Crocierissime.it informazioni sulla presenza di miniclub a bordo e, più in generale, sulle iniziative pensate appositamente per bambini e ragazzi.

Natale 2013, cresce la voglia di mete lontane

martedì, 10 dicembre 2013, 12:08

• Voli: i Paesi europei rimangano la meta preferita degli italiani per le vacanze natalizie (49% delle prenotazioni), ma cresce la quota di chi volerà più lontano (27% contro il 10% dello scorso anno)

• Pacchetti vacanze: è ancora “amour” tra italiani e Parigi, che si conferma la prima destinazione europea; New York rimane al top di quelle a lungo raggio

• Vacanze esclusive: la magia dei borghi

• Crociere: aumenta la durata del viaggio, fino a 11 giorni per le destinazioni extra Mediterraneo, che però a Natale raccoglie il 70% delle prenotazioni

• Ristoranti: si mangia italiano e si cercano le promozioni “scaccia crisi” con sconti fino al 40% sul menu natalizio

Chiasso, 10 dicembre 2013“Vediamo i primi segnali di ripresa per le prenotazioni del Natale e Capodanno. Dopo un periodo buio, cresce in maniera sensibile il numero degli italiani che trascorrerà le festività in viaggio. Scorrendo i dati delle prenotazioni su Volagratis si vede, un aumento delle prenotazioni del 20% rispetto allo scorso anno“. Lo afferma Fabio Cannavale, Executive Chairman di Bravofly Rumbo Group, commentando le evidenze dell’Osservatorio Volagratis per il periodo natalizio 2013, che analizza le ricerche e le prenotazioni effettuate sui siti che fanno capo a Bravofly Rumbo Group, specializzati nell’offerta online di soluzioni per il viaggio e il tempo libero.

Voli, aumentano i viaggi all’estero

Il 76% degli italiani volerà oltre i confini del Paese rispetto al 72% del 2012. La vera novità è la crescita delle prenotazioni su mete di lungo raggio: 27% rispetto al 10% dello scorso anno. Di contro, le città europee vedono diminuire il proprio peso al 49% dal 62% del 2012, mentre i voli nazionali scendono dal 28% al 24%: quindi più estero anche questa stagione per la maggior parte degli italiani.

Grafico 1: Le destinazioni per Natale/Capodanno 2013 (solo volo)

Se in estate sono le destinazioni spagnole a raccogliere la quota maggiore di prenotazioni a livello europeo, a Natale e Capodanno sono le città più a nord a conquistare il podio delle top 5. La classifica rimane sostanzialmente invariata rispetto al 2012 con Londra, Parigi, Amsterdam e Berlino che rimangono salde alle loro posizioni. Madrid segue invece la sorte di Barcellona, uscita lo scorso anno dalla classifica, e cede il quinto posto a Bucarest. La new entry della classifica si distingue per il prezzo più alto a tratta (€112), mentre Parigi è quella più conveniente (€91). In generale, i voli low cost sono scelti nel 56,2% dei casi (con una spesa media di €98) e quelli tradizionali nel 41,5% (€118), ma continuano a crescere i voli combinati che permettono di abbinare proposte di diverse compagnie aeree e categorie di voli, spendendo in media €105.

Grafico 2: top 5 destinazioni UE con prezzo a tratta

Per chi decide di rimanere in patria, i voli nazionali vedono prevalere ancora una volta la Sicilia: Catania e Palermo sono le prime destinazioni della top 5, rispettivamente con il 26,3% e il 12,8% delle prenotazioni. In generale, si spostano in Italia soprattutto le persone che, trasferitesi per motivi di lavoro in altre città, visitano la famiglia in occasione della festività. Questa tendenza è confermata dalla percentuale di chi viaggia da solo: secondo i dati dell’ Osservatorio Volagratis è ben il 40,6% di tutte le prenotazioni effettuate sul sito. Le coppie sono il 37,7%, i gruppi di amici il 13,7% e le famiglie, con uno o più minori, il 9%.

Tutte le destinazioni extra-europee vedono quest’anno un aumento delle prenotazioni. In particolare, a guidare la crescita dell’area asiatica, che passa all’8,4% dal 3,1% del 2012, è la Thailandia che da sola raccoglie un terzo delle prenotazioni verso questa regione. Trend positivo anche per i Paesi del Nord America, all’8,6% dal 3,6%: i viaggi si concentrano soprattutto su Stati Uniti con l’87,6% delle prenotazioni.

New York è la città a stelle strisce più richiesta dagli italiani: quasi 3 prenotazioni su 5 riguardano la Grande Mela, che anche nel 2013 è in vetta nella top 5 delle città extra-europee con un costo medio a tratta di €338. Confermano la propria presenza in classifica Bangkok (€438), che sale al secondo posto dal quarto dello scorso anno, e Miami (€472) che guadagna la quarta posizione. Dubai e Marrakech, rispettivamente seconda e terza lo scorso anno, escono dalla top 5 a favore de L’Avana (€477) e Casablanca (€164).

Grafico 3: Top 5 destinazioni extra-UE con prezzo a tratta

/>

Sulla base delle prenotazioni dei voli di andata e di ritorno, emerge che la maggior parte delle partenze si concentra intorno a Capodanno (34%). Sale quest’anno al 13% la percentuale di coloro che decidono di partire dopo Capodanno, e rimangono fuori una media di 6 giorni, approfittando degli sconti vantaggiosi post festivi.

Roma, la città italiana preferita dagli europei a Natale

Non solo partenze, ma anche arrivi da altri Paesi. Il nostro Belpaese continua ad essere meta ricercata dai turisti stranieri. Sono soprattutto i tedeschi (19,2%) e i russi (17,2%) che hanno scelto l’Italia come meta preferita per le proprie vacanze natalizie. Seguono gli inglesi (10,8%) e i francesi (9,9%).
Il fascino di Roma conquista soprattutto i tedeschi, francesi e spagnoli. Sorprende la quota di turisti russi che ha deciso di atterrare a Milano, ben il 64,1%, forse combinando lo shopping ad una vacanza in una località di montagna. Oltre al Colosseo e la Madonnina, ad attrarre i turisti stranieri sarà quest’anno anche Napoli, rinomata per i suoi presepi e le forti tradizioni natalizie.

Pacchetti vacanze, Barcellona e Berlino entrano nella top 5

Nelle soluzioni di viaggio che includono volo e hotel, Parigi si conferma la meta europea più richiesta anche nel 2013 con l’11,4% delle prenotazioni, in crescita dal 6,9% dello scorso anno. Budapest scivola dalla seconda posizione alla quinta, a pari merito con la nuova entrata Berlino (5,5%), e lascia il secondo posto ad Amsterdam (7,5%). Londra conferma la terza posizione (7,2%) mentre Barcellona esordisce nella top 5 al quarto posto, prenotata nel 6,5% dei casi. La durata media del soggiorno è di 3 notti e i costi a persona sono in linea con quelli dello scorso anno, variando dai €300 di Barcellona, Budapest, Berlino e Amsterdam ai €350 di Parigi, fino ai €400 di Londra. Si parte soprattutto tra Natale e Capodanno (56%), e in particolare il 33% delle partenze si concentra dal 28 al 30 dicembre. Cresce inoltre la quota di chi viaggia nella prima settimana del nuovo anno, dal 15% al 20%.

Anche nei pacchetti vacanze, New York è la destinazione di lungo raggio prediletta dagli italiani e raddoppia il peso sul totale venduto rispetto al 2012, con un prezzo medio a persona attorno ai €1.000 per un soggiorno di 6 giorni. In ripresa le prenotazioni su Sharm el Sheik dopo il nuovo rallentamento registrato a partire dal periodo estivo. Il costo medio a persona per 9 notti tra Natale e Capodanno si aggira attorno ai €900.

Vacanze Esclusive in un borgo o lungo il mare

Hotelyo, il brand di altagamma di Bravofly Rumbo Group specializzato nell’offerta di luxury hotel, segnala che gli italiani che non oltrepasseranno il confine sempre di più scelgono hotel particolari per festeggiare il Capodanno. Le prenotazioni più richieste su Hotelyo sono un hotel di Sorrento con vista mare, un albergo diffuso in un borgo abruzzese e alloggi in Alto Adige. Le permanenze sono soprattutto di 3 notti e preferibilmente con il cenone incluso.

Crociere, l’area Occidentale vince il “derby Mediterraneo”

Le prenotazioni effettuate sul sito Crocierssime.it mostrano una netta preponderanza del Mediterraneo Occidentale: gli itinerari più scelti sono quelli che portano alla Costa Azzurra, Barcellona, Isole Baleari e Tunisia. Nel 2012 era stata l’area Orientale a farla da padrone con viaggi verso la Turchia, Creta e Isole Greche. In generale, quest’anno il Mediterraneo rappresenta il 70% delle partenze a Natale, mentre a Capodanno vede scendere la propria quota al 55% a favore di Dubai (20%), Caraibi (13%) e Isole Canarie (6%).
Le crociere dureranno più del solito: in media 9 giorni a Natale contro i 7 del 2012, arrivando a sfiorare i 10 a Capodanno per il maggior peso delle destinazione extra-mediterranee. Il prezzo medio per una crociera di 7 giorni sul Mediterraneo è di €630 a persona; si sale a €1.500 per le mete extra-mediterranee. Nello specifico, la spesa media per visitare i Caraibi è pari a €1.800 (incluso volo e prima notte in hotel); più convenienti Dubai/Emirati Arabi e le Canarie, rispettivamente €1.400 e €1.140, che comprendono anche il volo.

Ristoranti, per il Cenone vince la tradizione

Le festività natalizie sono ancora sinonimo di cucina italiana, in grado di metter d’accordo tutti i palati: solo il 19% delle prenotazioni per pranzi di Natale e cenoni sulla piattaforma di 2Spaghi.it riguardano ristoranti etnici, orientali in testa.
Il “ristorante” classico è la categoria più richiesta a Natale, in particolare quello in località di montagna. A Capodanno vincono i locali come le enoteche e pub che offrono, oltre alla cena, l’opportunità di continuare la serata in un’unica location. Convivialità e ottima cucina sono gli ingredienti chiave per cene e pranzi in agriturismo, una categoria particolarmente apprezzata nel Centro Italia per il cenone.
Il prezzo medio per queste feste oscilla tra i €70 e i €130, il 40,5% in più rispetto al resto dell’anno. Tuttavia sono molte le promozioni “scacciacrisi” proposte dai ristoratori, che includono sconti fino al 40% o menù fissi tra i €40 e i €70. Anche gustare una cena o pranzo “stellato” può costare meno rispetto agli scorsi anni: il prezzo medio nel 2013 varia tra €90 e i €200 a pasto. Il menu “unico” scompare per lasciare spazio ad alternative, anche per persone con intolleranze alimentari o per chi ad esempio è vegetariano.